MOLISE – Pubblicata la graduatoria dei comuni che accolgono profughi e rifugiati

Blackberries Venafro
Blackberries Venafro

MOLISE. PUBBLICATA LA GRADUATORIA MINISTERIALE PER I COMUNI CHE SI SONO CANDIDATI ALL’ACCOGLIENZA DEI PROFUGHI E DEI RIFUGIATI.

Coinvolti 18 comuni del Molise nei progetti triennali finanziati dal Ministero degli Interni con i fondi FEI per l’accoglienza di n. 288 profughi e rifugiati. Si tratta di PORTOCANNONE, GUGLIONESI, MONTECILFONE, SANT’ELIA A PIANISI, CAMPOBASSO, FERRAZZANO, PIETRACATELLA, JELSI, SEPINO, MACCHIA VALFORTORE, TERMOLI, URURI, CASACALENDA, LARINO, AGNONE, SANT’AGAPITO, SANTA MARIA DEL MOLISE e GAMBATESA che potranno ospitare da un minimo di n. 288 ad un massimo di n. 445 migranti che saranno assegnati in proporzione a ciascun Comune richiedente. Il Molise si conferma sempre più come territorio – laboratorio per includere socialmente nelle proprie comunità piccoli nuclei di immigrati orientandoli alla formazione e al lavoro in un’ottica di sviluppo locale che agevola sia i migranti che i comuni molisani coinvolti. Il Vice Presidente della Giunta Regionale, Michele Petraroia, esprime apprezzamento per la sensibilità manifestata dagli amministratori locali, dalle cooperative, dalle associazioni umanitarie e dai soggetti gestori che hanno raccolto l’appello alla mobilitazione per ospitare le famiglie di immigrati costretti a scappare da situazioni di povertà, da persecuzioni e da guerre. Questa disponibilità si somma alla meritoria iniziativa promossa dalle ACLI, dalla Provincia di Campobasso, dall’Ufficio Scolastico Regionale e da tante Organizzazioni di Volontariato che mirano a formare, qualificare ed inserire nel mondo del lavoro i migranti per diverse esigenze legate al mondo dell’agricoltura e dei servizi alle persone. volti 18 comuni del Molise nei progetti triennali finanziati dal Ministero degli Interni con i fondi FEI per l’accoglienza di n. 288 profughi e rifugiati. Si tratta di PORTOCANNONE, GUGLIONESI, MONTECILFONE, SANT’ELIA A PIANISI, CAMPOBASSO, FERRAZZANO, PIETRACATELLA, JELSI, SEPINO, MACCHIA VALFORTORE, TERMOLI, URURI, CASACALENDA, LARINO, AGNONE, SANT’AGAPITO, SANTA MARIA DEL MOLISE e GAMBATESA che potranno ospitare da un minimo di n. 288 ad un massimo di n. 445 migranti che saranno assegnati in proporzione a ciascun Comune richiedente. Il Molise si conferma sempre più come territorio – laboratorio per includere socialmente nelle proprie comunità piccoli nuclei di immigrati orientandoli alla formazione e al lavoro in un’ottica di sviluppo locale che agevola sia i migranti che i comuni molisani coinvolti. Il Vice Presidente della Giunta Regionale, Michele Petraroia, esprime apprezzamento per la sensibilità manifestata dagli amministratori locali, dalle cooperative, dalle associazioni umanitarie e dai soggetti gestori che hanno raccolto l’appello alla mobilitazione per ospitare le famiglie di immigrati costretti a scappare da situazioni di povertà, da persecuzioni e da guerre. Questa disponibilità si somma alla meritoria iniziativa promossa dalle ACLI, dalla Provincia di Campobasso, dall’Ufficio Scolastico Regionale e da tante Organizzazioni di Volontariato che mirano a formare, qualificare ed inserire nel mondo del lavoro i migranti per diverse esigenze legate al mondo dell’agricoltura e dei servizi alle persone.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubbilicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

ARCHIVIO »

gennaio: 2014
L M M G V S D
    Feb »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
error: Content is protected !!