CAMPOBASSO – Sabato primo febbraio la visita del ministro Cécile Kyenge

Blackberries Venafro
Blackberries Venafro

CAMPOBASSO. Il Ministro dell’Integrazione, Cècile Kyenge, sabato 1 febbraio sarà in Molise per partecipare ad una serie di incontri ed iniziative su Welfare, inclusione sociale, giovani e politiche di accoglienza degli immigrati.

Alle 9.00 visiterà il Villaggio post-sisma di San Giuliano di Puglia, candidato ad ospitare profughi, rifugiati e richiedenti asilo, e migranti.

Alle 10.45 interverrà all’evento “In Molise..un Mutuo Patto per integrare, accogliere ed includere i migranti” che si terrà nella Sala del Parlamentino di PALAZZO VITALE.

Alle 13.30 visiterà gli ospiti ed i volontari della Comunità per il recupero dei tossicodipendenti “LA VALLE” di Toro.

Alle 15.00 incontrerà gli animatori ed i promotori della CASA DELLE CULTURE in Vico Carnaio a Campobasso.

Alle 16.30 visiterà il Museo Paleolitico di Isernia in cui si terrà una manifestazione promossa dall’Università del Molise in collaborazione con la Direzione Regionale del MIBAC.

Agli onori di casa il presidente della Regione, Paolo di Laura Frattura: “Il Molise che ha conosciuto l’abbraccio della solidarietà pronto ad aprire le sue braccia a chi ha bisogno di ospitalità. Il Molise che ha vissuto nel tempo passato e che torna a vivere purtroppo di nuovo adesso il peso dell’emigrazione disponibile ad alleggerire la sofferenza di chi per disperazione è costretto a lasciare la sua casa, il suo paese. Di grandissimo significato per tutti noi la visita del Ministro dell’integrazione, Cécile Kyenge. Con il Ministro, domani, sanciremo il percorso dell’accoglienza ai migranti nella nostra regione. Un percorso costruito con il confronto, il dialogo e la condivisione dei cittadini molisani. Un percorso diffuso sul territorio in un’ottica di crescita comune, possibile solo grazie ai tanti che ci hanno creduto. Diciotto comuni sono pronti a ospitare in un processo di integrazione reale e strutturata cittadini stranieri: accoglienza e integrazione per guardare a un futuro più ricco per la nostra regione. Accoglienza e integrazione come opportunità, opportunità per chi ospita prima e poi per chi è ospitato. Possiamo dare prova, e la stiamo dando, di generosità forte e coraggiosa nel confronto con genti di culture diverse affinché sia realtà quella forma di commistione intelligente, curiosa e rispettosa – alla fine in maniera spontanea e naturale già presente in tantissimi nostri centri – che da sempre testimonia i processi di crescita della Storia. Abbiamo individuato nella scuola, dai livelli primari fino all’università, il motore principale del processo di integrazione, perché istruzione e formazione sono i fondamentali strumenti della consapevolezza civile e sociale, come pure del riscatto dalle ingiustizie della disuguaglianza. E con il Ministro Kyenge, che ci onora della sua presenza, dimostrando ancora una volta sensibilità e attenzione non comuni, domani faremo vedere come un piccolo territorio possa essere l’esempio del sorriso virtuoso, lontano e refrattario agli orridi fenomeni xenofobi che purtroppo ancora si ripetono attorno a noi”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubbilicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

ARCHIVIO »

gennaio: 2014
L M M G V S D
    Feb »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Pubblicità »

error: Content is protected !!