VENAFRO – Gran fervore di poeti e versi nella città Diomedea

Blackberries Venafro

VENAFRO. Dal collega Tonino Atella riceviamo (e volentieri pubblichiamo) il seguente articolo sul “fervore di poeti e versi” che caratterizza la città Diomedea in questi ultimi tempi:

Positivo fervore culturale a Venafro su iniziativa dalla gente comune, per meglio dire di appassionati della poesia d’ambo i sessi, di tutte le età e di diversa estrazione sociale, a cui piace scrivere in versi, dilettandosi un mondo. Ieri l’altro al “Verlasce”, l’antico anfiteatro romano appena restaurato e riaperto per visite ed iniziative varie, è stato il turno dell’ex Colonnello dei CC., Filippo De Angelis, già Comandante dell’Arma a Venafro ed Isernia, che ha presentato “Viaggi”, versi che riportano alla sua terra d’origine, il Lazio, e che esaltano i sentimenti dell’uomo, fatti di ricordi, di certezze, ma anche di rimpianti per il trascorrere inesorabile del tempo. Un testo in vernacolo del paese d’origine dell’ex ufficiale dei Carabinieri, che appassiona per l’immediatezza dei contenuti che trasmette. Giorni orsono era stato il turno della casalinga e madre Maria Giusti, che aveva parlato del suo ultimo libro, “Nelle tenui ali del tempo”, ricco di tanta passione per la vita e gli affetti, arricchendo la presentazione dell’opera con interessanti filmati e le applaudite recitazioni di Gianni Di Chiaro. Tempo addietro invece riflettori puntati sull’avv. Giuditta Di Cristinzi, che aveva letto versi dal proprio “Gente del sud” (in copertina un disegno di Paolo Basileo) parlando di territorio, personaggi, passioni e sentimenti. Della giovane professionista ricordiamo le precedenti pubblicazioni :  Poesie (Libroitaliano Ed., 2002), Fiori di maggio (idem, 2007) e Filastrocche per un anno (Ed. Eva, 2012), illustrate con gli acquerelli di Gianna Maria Scarabeo. Su tanto fervore culturale a Venafro, il parere della gente : “E’ positivo quanto avviene -ha dichiarato Antonio Verrecchia di Ceppagna- e segno della vitalità cittadina. L’augurio è che non ci si fermi. Bisogna incoraggiare i giovani a prendere il testimone di siffatte iniziative sviluppandole ulteriormente, nell’interesse stesso di Venafro e della sua collettività”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubbilicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: Content is protected !!