MONTEFALCONE – Autovelox, automobilista picchiato perché chiede spiegazioni

Blackberries Venafro

MONTEFALCONE DEL SANNIO. L’incredibile episodio si è verificato a Dogliola, sulla Statale 650. Protagonista della vicenda, suo malgrado, è stato un automobilista molisano di Montefalcone nel Sannio. L’uomo, avvedutosi della postazione autovelox, è sceso dalla propria vettura per chiedere spiegazioni ai vigili urbani. Accanto a lui il figlio. Ne è scaturito un battibecco di natura puramente verbale, fin quando non si è intromesso un terzo individuo che, spalleggiando il vigile, ha minacciato pesantemente i due molisani. Non pago di tanto, l’energumeno sarebbe anche passato alle mani, tanto che per il figlio del conducente della vettura si sarebbe reso necessario il ricovero in ospedale, dove sarebbe stato necessario praticargli quattro punti di sutura.
La vicenda è stata denunciata da Antonio Turdò, presidente dell’Associazione Comitato “ProTrignina” Abruzzo e Molise. “Penso che in questo caso -ha rimarcato Turdò- si sia toccato il fondo. Ritengo che sia necessario fare immediatamente chiarezza e che vengano processati i responsabili di questo gesto. Quelle persone o persona, non devono più stare sulle strade e poi a che titolo in una pattuglia di controllo elettronico della velocità. Invitiamo tutti coloro che hanno una divisa e sono a conoscenza del fatto di denunciare il fatto alle autorità giudiziarie”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubbilicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: Content is protected !!