VENAFRO – Frate Antonello Gravante: “Il convento di San Nicandro non chiuderà”

Blackberries Venafro

VENAFRO. Sulla preoccupante notizia recentemente diffusasi in città, riguardante la paventata “soppressione” del Convento dei Frati Cappuccini, giunge la categorica smentita del “Guardiano” della struttura monastica, padre Antonello Gravante. L’intervista al religioso, che volentieri pubblichiamo, ci è stata inviata dal collega Tonino Atella: 

Da qualche giorno gira in città una brutta notizia, che nessun venafrano avrebbe mai voluto sentire : il Convento di San Nicandro chiude! Per far luce sulla storia, ne abbiamo chiesto conto e notizie al Superiore, Fr. Antonello Gravante, giovane frate termolese da pochi mesi a Venafro, che è anche Guardiano dell’attigua Basilica di San Nicandro, luogo di culto che la famiglia francescana custodisce da oltre cinque secoli. “Smentisco categoricamente la notizia -afferma Fr. Gravante- che qualcuno poco informato ha messo in giro.  Il Convento di S. Nicandro di Venafro non chiude affatto, ma continuerà a restare aperto e funzionante a disposizione della collettività locale e di quanti vorranno frequentarlo. Stiamo cercando in tutti i modi di fronteggiare le consistenti difficoltà finanziarie del momento, ci sono vicini tantissimi cittadini, la volontà della famiglia francescana è di continuare a tenere aperto questo Convento, per cui non c’è alcun rischio chiusura all’orizzonte. Approfitto per invitare tutti a sostenere il Convento di San Nicandro a Venafro, da sempre preciso punto di riferimento per tanti. Noi della famiglia francescana che abbiamo in custodia la Basilica e l’annesso Convento continueremo a prodigarci per il futuro di questa struttura, giusta la nostra regola”. Rientrato lo spettro/chiusura con un grosso sospiro di sollievo, il discorso si sposta sulla vita conventuale del momento: quali le attività del periodo ? “Stiamo lavorando nell’ampio giardino -spiega Fr. Antonello- ripulendolo da sterpi ed erbacce. Intendiamo coltivare ortaggi e tant’altro per le necessità del convento. C’è da lavorare tantissimo, ma lo facciamo ben volentieri perché piace, perché è la nostra regola, perché ci fa sentire meglio nel fisico e perché risparmiamo !”. Complimenti Fr. Antonello e buon lavoro !

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!