VENAFRO – Il “baraccato” Pasquale Palombo e la moglie: “Attediamo risposte concrete”

pasta La Molisana
DR F35 Promozione
DR 5.0 Promozione
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Maison Du Café Venafro
ristorante il monsignore venafro
faga gioielli venafro isernia cassino

VENAFRO. Con un contributo inviatoci dal collega Tonino Atella, che volentieri pubblichiamo, torniamo ad occuparci di Pasquale Palombo e della moglie Paola:

Pasquale, il baraccato venafrano di S. Aniello, di nuovo in cronaca per fare il punto della delicata vicenda che sta vivendo assieme alla moglie Paola, invalida, nella baracca di lamiere nel proprio oliveto del Campaglione, a sue passi dalla Cattedrale. “Io e mia moglie, che ha seri problemi alla vista, -dice il 56enne- viviamo in questo uliveto da circa due mesi ma, aldilà di notizie di stampa che parlano di imminenti interventi delle istituzioni locali in nostro favore, di fatti concreti non abbiamo visto nulla né qualcuno è venuto ad informarci di alcunché. Mi chiedo : sarà vero quanto scrivono i media ? Perché nessuno del Comune di Venafro o di altra istituzione pubblica del territorio si è fatto vivo a dirci di quanto si sta realmente facendo ? Perché sono spariti tutti dopo le presenze dei primissimi giorni, quando cioè venne alla ribalta della cronaca regionale la nostra storia ? Devo anche specificare che non siamo stati contattati da alcun parente mio o di mia moglie per un loro ipotetico aiuto. Niente di niente ! Nemmeno un po’ di brecciame che avevo chiesto al Comune di Venafro per coprire il  fango dinanzi alla nostra baracca di lamiera né il wc chimico da installare in questo uliveto dove intendiamo continuare a vivere, se ce lo consentiranno”. L’uomo, chiaramente mortificato, conclude il proprio legittimo sfogo : “Per fortuna -afferma Pasquale, di colpo rinfrancandosi- ci sono i volontari e le associazioni umanitarie di Venafro, che continuano ad esserci vicini in tanti modi seppure nell’assoluto anonimato e che pubblicamente io e mia moglie ringraziamo per quanto fanno. E’ la solidarietà umana la cosa più bella emersa a margine della nostra difficile situazione. E questo ci rinfranca tantissimo!”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
colacem
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: