JELSI – Filmini a luci rosse: “Sto zitto se mi paghi e ti concedi a me”. Condannato

Blackberries Venafro
Blackberries Venafro

JELSI. Pretendeva 5mila euro e prestazioni sessuali, diversamente non avrebbe mantenuto il segreto su quei filmini hard che la vedevano protagonista. La ragazza, un’ingenua 24enne di Jelsi, alla fine non è più riuscita a sopportare i ricatti del suo aguzzino ed ha denunciato il tutto alla Polizia. Nei guai è così finito un 36enne di Gildone, che ieri è stato condannato ad un anno e dieci mesi di reclusione dai giudici del Tribunale di Campobasso, per “tentata violenza sessuale”. La vittima, che si è costituita parte civile, è stata assistita dall’avvocato Nicolino Cristofaro.

Il calvario della 24enne era iniziato nel giugno del 2012.  Per “chiudere entrambi gli occhi” il 36enne di Gildone oltre al denaro pretendeva anche prestazioni sessuali. La ragazza, esasperata, finse di accettare. All’appuntamento a “luci rosse”, però, si recò accompagnata dai poliziotti. Quando il suo aguzzino iniziò a metterle le mani addosso, gli agenti saltarono fuori dai loro nascondigli e lo ammanettarono.

cubic

1 comment on “JELSI – Filmini a luci rosse: “Sto zitto se mi paghi e ti concedi a me”. Condannato

  1. giulio tremonti
    / Reply

    un anno e 12 mesi: ma non avreste risparmiato tempo a scrivere “due anni”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubbilicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

ARCHIVIO »

febbraio: 2014
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
2425262728  
error: Content is protected !!