MOLISE – La disoccupazione è salita al 15,8%. La regione è sull’orlo del baratro

MOLISE – I dati appena diffusi dall’Istat sono a dir poco allarmanti: in Molise la disoccupazione ha raggiunto il 15,8%. Quasi quattro punti percentuali in più rispetto a quella media nazionale del 12,2% che ieri il premier Renzi ha definito: “Allucinante”. Sono 19 mila, in regione, le persone in cerca di occupazione, contro le 15 mila del 2012. Del totale delle persone in cerca di occupazione, 7 mila sono donne e 11 mila sono uomini. Il Molise è sull’orlo del baratro.

L’inarrestabile declino è iniziato nei primi anni del nuovo millennio, quando venne meno quell’assistenzialismo governativo del quale avevano abusato per decenni amministratori e imprenditori dissennati. Oggi, complice una classe politica inetta, vorace e litigiosa, la regione sembra essere giunta al capolinea. Per i giovani, per quanti sanno di essere preparati e di avere qualcosa da dire in campo professionale, non resta che una soluzione: emigrare.

Angelo Bucci

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Scarica l’App Molise Network »

Pubbilicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

ARCHIVIO »

error: Content is protected !!