VENAFRO – Piazza Vittorio Veneto, si torna a discutere del rifacimento

Blackberries Venafro

VENAFRO. Volentieri pubblichiamo questo intervento del collega Tonino Atella sull’annoso problema del rifacimento di Piazza Vittorio Veneto:

Si sta discutendo in questi giorni (già, è proprio una discussione quella in atto …) del rifacimento di Piazza Vittorio Veneto, cuore del centro storico venafrano, sulla quale sono situati il Monumento ai Caduti di tutte le guerre, immobili comunali, la Torre Medievale e -buon ultimo in ordine di tempo- il Monumento alle Bandiere. Ciononostante tale piazza è in condizioni assolutamente impossibili ed impresentabili. Tra l’altro la stessa piazza, giusto per sottolinearne importanza e centralità nel contesto della vita cittadina, è il sito dove abitualmente si svolgono le partecipatisssime festività patronali di metà giugno, dove transitano le affollate processioni del 16 e 18 giugno di ogni anno e dove a sera in occasioni delle stesse ricorrenze festive ci si intrattiene ai tavolini ad ascoltare concerti bandistici, cantanti, complessi musicali ect. Una piazza cioè nevralgica ed indispensabile per la vita cittadina, ma che si presenta in condizioni di assoluta precarietà rovinata com’è dappertutto, causa soste selvagge, parcheggi continuativi e transito di mezzi su gomma. All’inizio si alludeva alle discussioni. Ci si riferiva a quelle in atto tra l’ente locale, che vorrebbe finalmente risanare il sito, ed un tecnico privato che parla di primogenitura del progetto di rifacimento di piazza Vittorio Veneto e come tale del proprio diritto ad essere sentito e coinvolto nei lavori da farsi. Di tanto al cittadino non interessa alcunché, mossa com’è l’opinione pubblica da un unico pensiero : che si risani piazza Vittorio Veneto per restituire decoro, decenza ed accoglienza al cuore della città ! Ed allora si proceda col da farsi, badando però ad una questione essenziale dell’intera faccenda : una volta rifatta e risanata la piazza, occorre vietarne continuativamente (con l’unica eccezione per le persone svantaggiate) soste, parcheggi ed attraversamenti su gomma altrimenti, tempo qualche mese, ci ritroveremmo di nuovo con buche, fossi e problemi simili. Se tanto avvenisse, ma vogliamo credere a tutt’altro, significherebbe aver sperperato inutilmente il denaro pubblico senza arrecare alcun vantaggio alla collettività. Perciò mano al risanamento di Piazza Vittorio Veneto senza tante discussioni e in contemporanea divieto 24h di soste, parcheggi e transiti su gomma sulla stessa, eccezion fatta -come detto- per i portatori di handicap, perché la Festa di San Nicandro 2014 si avvicina e i venafrani hanno diritto a location accoglienti al massimo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!