ISERNIA – Pazzesco: al “Veneziale” la Tac è fuori uso, i feriti verso altre strutture

Blackberries Venafro

ISERNIA. Quanto sta accadendo in questi minuti all’ospedale di Isernia è di gravità assoluta. Il personale medico sta facendo di tutto per tenere in vita i quattro giovani rimasti gravemente feriti nel drammatico incidente costato la vita al parroco don Gaetano Iaderosa, ma la Tac del “Ferdinando Veneziale” è fuori uso, ragione per cui si sta rendendo necessario il trasferimento in ambulanza dei feriti presso altre strutture ospedaliere, tra cui il “Santissimo Rosario” di Venafro. I giovani versano in condizioni gravissime, per cui gli spostamenti in atto certo non aiutano lo sforzo dei medici che cercano disperatamente di salvarli.

Il più adulto dei ragazzi è stato trasferito a Venafro. L’esame della Tac ha purtroppo evidenziato ferite gravissime al torace, al volto e alla testa. Le sue condizioni sono disperate. La bambina di 12 anni e uno dei due 16enni sono in procinto di essere trasferiti al “Cardarelli” di Campobasso, dove sarà possibile effettuare i necessari esami. Al “Veneziale” di Isernia resterà solamente l’altro 16enne, quello che ha riportato le ferite meno gravi. Per lui non è necessaria la Tac.

Angelo Bucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!