ISERNIA – Morte di Giuseppe Iacovone, udienza preliminare rinviata al 10 Aprile

Blackberries Venafro
Blackberries Venafro

ISERNIA. Rinviata al 10 aprile, per un mero difetto di notifica, l’udienza preliminare per la vicenda della tragica morte del poliziotto 28enne Giuseppe Iacovone. I giudici del Tribunale Pentro dovevano decidere se rinviare a giudizio Pietro Campellone, ex presidente dell’Ept di Isernia, se disporre indagini suppletive, oppure se pronunciare sentenza di non luogo a procedere. Ma, come troppo spesso accade al Tribunale di Isernia, non si è fatto nulla.

La vicenda risale a due anni fa. Era il 23 marzo del 2012, infatti, quando il giovane agente (originario di Capriati al Volturno), mentre alla guida di un’Alfa 159 in dotazione alla Squadra Volante della Questura di Isernia, si lanciò all’inseguimento di un Suv che stava procedendo a velocità sostenuta sulla Statale 85, in direzione di Venafro. Il terribile schianto contro un tir che sopraggiungeva dalla direzione opposta si verificò all’altezza del bivio per Macchia di Isernia. Giuseppe Iacovone morì sul colpo. Il collega che gli stava accanto riportò solo ferite di non grave entità. Ne uscì illeso il conducente del Tir. Secondo l’accusa alla guida del Suv c’era proprio il medico isernino Pietro Campellone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubbilicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

ARCHIVIO »

Pubblicità »

error: Content is protected !!