VENAFRO – Commemorate le vittime del bombardamento alleato del 15 marzo 1944

Blackberries Venafro

VENAFRO – Sono state commemorate in mattinata, a 70 anni dai tragici fatti, le vittime del bombardamento alleato ai danni della Città. Quell’evento drammatico, che costò la vita a decine di civili, è valso a Venafro il riconoscimento della Medaglia d’Oro. In occasione di questo importante anniversario, l’Amministrazione comunale ha organizzato una solenne cerimonia di commemorazione e altre iniziative per tenere viva la memoria storica di quel tragico giorno, a partire dalla tradizionale cerimonia ufficiale con la presenza delle massime autorità civili e militari.

Dopo la Messa presso la chiesa dell’Annunziata, il corteo ha fatto tappa ai piedi del palazzo municipale, dove è stata deposta una corona. Quindi il corteo, passando per il centro storico, si è recato in Piazzetta XV Marzo, luogo simbolo del bombardamento, dove è stata deposta una seconda corona. Proseguendo lungo Corso Campano e via Roma, i partecipanti hanno infine raggiunto il monumento ai Caduti, in piazza Vittorio Veneto, dove è stata deposta l’ultima corona. La manifestazione si è conclusa col discorso ufficiale del Sindaco.

Nel pomeriggio, presso il Castello Pandon, si è svolto un convegno dal titolo “Il bombardamento di Venafro e la Seconda Guerra Mondiale”, organizzato in collaborazione con il MIBAC e l’Archivio di Stato di Isernia. Dopo l’introduzione del Sindaco prof. Antonio Sorbo, è stata la volta dei relatori prof. Giovanni Cerchia, docente presso l’Università del Molise, prof. Giuseppe Angelone, docente presso la II Università di Napoli e arch. Cinthia Benvenuto della Soprintendenza ai beni culturali del Molise. Prima del convegno è stata inaugurata la mostra documentaria, curata dall’Archivio di Stato di Isernia, dal titolo “1943-1944 VENAFRO E DINTORNI. Bombe, cannoni e mitraglie”. Nelle sale del Castello Pandone è stata esposta una selezione di documenti riguardanti le vittime civili causate dalla guerra su tutto il territorio del Volturno. La mostra rimarrà aperta fino al 23 marzo e sarà visitabile negli orari di apertura del Castello Pandone.

Proprio mentre pubblichiamo (ore 21 di sabato 15 marzo) è iniziata  una rievocazione storica lungo corso Campano a cura dell’associazione Winterline di Venafro, con mezzi d’epoca e figuranti per mantenere viva la memoria sulla tragica esperienza della guerra. Gli eventi in programma proseguiranno nella giornata di domani, domenica 16 marzo, con l’incontro organizzato dall’associazione “La banca del tempo – Il Cerchio blu” di Venafro con i testimoni e i sopravvissuti al bombardamento di Venafro. L’appuntamento intitolato “15 marzo 1944… io c’ero. I testimoni raccontano”, si terrà alle ore 17 presso la Dimora del Prete nel centro storico di Venafro. L’intero programma delle manifestazioni commemorative del 70° anniversario del bombardamento del 15 marzo 1944 ha ottenuto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e il patrocinio della Regione Molise.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!