VENAFRO – Denominazione Comunale di Origine per il “Boccone del Re”

Blackberries Venafro

VENAFRO. Ben volentieri pubblichiamo questo contributo inviatoci dal collega Tonino Atella, avente per oggetto la richiesta del riconoscimento De.C.O. (Denominazione Comunale di Origine) per quello che nel gergo locale viene definito il “Boccone del Re”: 

Dopo Scapoli anche Venafro è in corsa per il riconoscimento quale prodotto De.C.O. (Denominazione Comunale di Origine) di un piatto della propria cucina popolare : “Il Boccone da Re” ! Non solo il Comune delle Mainarde quindi impegnato a magnificare la cucina tradizionale del posto, vale a dire il prelibatissimo e rinomato Raviolo Scapolese (il sindaco del posto, Renato Sparacino, che è Gran Priore della Venerabile Confraternita del Raviolo Scapolese, ne ha appena scritto un libro, “Sua Maestà il Raviolo Scapolese, presentato a giorni alla Camera di Commercio di Isernia), ma anche il quarto centro del Molise, Venafro, in corsa con un boccone tutto da gustare grazie alla genuinità dei suoi componenti. Vediamo da vicino questa nuova prelibatezza del palato. Ingredienti base sono i prodotti della terra molisana, quali olio, pomodori, peperoni, sedani e verdure varie, farciti col tipico biscotto venafrano, in dialetto “ i’ vscuottt’ “, un rustico che va letteralmente a ruba in ogni occasione (tra l’altro è usanza del luogo distribuirne a josa nel corso dei matrimoni), è sistematicamente presente sulla tavola venafrana e rappresenta occupazione e sostentamento economico per tante famiglie artigiane della città. Bene, “Il Boccone da Re”, come in tanti l’hanno da tempo ribattezzato, viene fuori triturando “ i’ vscuott’ “ nella fresca insalata di primavera/estate venafrana, condendo con olio, sale ed un goccio d’acqua, e lasciando il tutto insaporire ed amalgamare qualche minuto prima di gustarlo in punta di cucchiaio ! Una prelibatezza unica, una squisitezza autentica, tanto da indurre talune associazioni del posto ad avviare le procedure per il suo riconoscimento quale prodotto De.C.O. (Denominazione Comunale di Origine), cosa tra l’altro già avvenuta per il piatto tipico di Scapoli ! Una domanda, che pare di sentire : migliore “Il Raviolo Scapolese” o “Il Boccone da Re” venafrano ? No, nessun confronto assolutamente, perché entrambi  ottimi in quanto vere e genuine delizie per il palato ! Ed allora ? La proposta : si organizzi una giornata scientifico/culinaria su iniziativa di entrambe le Pro Loco di Scapoli e Venafro col supporto dello Slow Food, per celebrare e gustare sia “Il Raviolo Scapolese” che “Il Boccone da Re” venafrano, ma anche per parlare di agricoltura, commercio, lavoro ed economia del Molise occidentale. In tal modo si unirà l’utile al dilettevole, gettando basi per interessanti discorsi ed iniziative future. Ed allora, buon appetito a tutti e buon lavoro ai volenterosi, che certamente non mancano tanto a Scapoli che a Venafro !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubbilicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: Content is protected !!