VENAFRO – Le storiche confraternite della città nella conferenza del prof. Mario Giannini

pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

VENAFRO. Ha riscosso unanimi consensi la conferenza del prof. Mario Giannini, incentrata sulle storiche confraternite di Venafro. Ben lo si evince dal contributo inviatoci dal giornalista e scrittore Tonino Atella:

Interessante mattinata domenicale di storia, cultura e musica a Castello Pandone su iniziativa de “I Venafrani per Venafro”. Al centro dell’appuntamento la conferenza del prof. Mario Giannini, già docente di italiano, latino e greco nei licei, su “Le confraternite di Venafro nella storia ed eventuali proiezioni” per dire  di tali associazioni un tempo esistenti anche numerose in città e da alcuni decenni scomparse. Delle confraternite, comparse dall’XI° secolo in poi e che incidevano tantissimo nei costumi e nelle mentalità delle epoche trascorse, è stata dettagliatamente tracciata la natura, con particolare riferimento alle finalità religiose, sociali ed umanitarie istituzionali, alle figure che le componevano ed alle regole che ne fissavano l’esistenza. Il relatore si è soffermato, grazie alla partecipe attenzione dell’uditorio, sui diversi tipi di confraternite, sulle loro denominazioni, sull’ubicazione e sui servizi che espletavano tanto nel sociale che in ambito religioso. Il prof. Giannini ha parlato degli ospedali riconducibili a tali confraternite, degli insegnamenti derivanti e del loro spirito di associazionismo. Ci si è quindi soffermati sull’atto di fondazione della confraternita dei Vertebranti, tra le più importanti, e sulla stessa costruzione della Chiesa dell’Annunziata, la chiesa barocca più bella del Molise, realizzata proprio da una confraternita cittadina. In chiusura, si è data lettura delle rigide regole confraternali del 1415 e della particolare condotta di vita dei suoi adepti. Al termine della conferenza, intervallata dalle applaudite esibizioni del giovane sassofonista Isidoro Grasso, si sono registrati domande ed interventi da parte dei presenti, che hanno apportato ulteriori approfondimenti al tema. Resta da verificare a questo punto l’eventuale ricostituzione di una confraternita cittadina laicale a fini prettamente socio/umanitari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: