MOLISE – Tsunami di emozioni in tutta la regione per la visita di Papa Francesco

Blackberries Venafro

MOLISE. “Per noi tutti è un’emozione immensa”: con queste parole monsignor Bregantini ha confermato la giornata molisana, il 5 luglio, di Papa Francesco. “Del programma -ha precisato il prelato- discuteremo successivamente. Per adesso sappiamo che Sua Santità trascorrerà la mattinata a Campobasso e il pomeriggio ad Isernia. Un dono straordinario quello che ci ha elargito Papa Francesco, per il quale gli tributiamo infinita gratitudine”.

L’annuncio della tappa molisana del Pontefice è apparso in giornata sul bollettino ufficiale della sala stampa Vaticana: “Il Santo Padre ha accettato l’invito per compiere, nei mesi di giugno e luglio prossimi, due visite pastorali in Italia. Si tratta della diocesi di Cassano all’Jonio (Calabria), dove si recherà sabato 21 giugno, e delle diocesi di Campobasso-Boiano e di Isernia-Venafro (Molise), dove si recherà sabato 5 luglio“.

A distanza di diciannove anni, quindi, un erede al trono di Pietro torna in Molise. L’ultimo papa a visitare la terra dei Sanniti era stato Giovanni Paolo II (due volte, nel 1983 e nel 1995, quando fece tappa anche al Santuario di Castepetroso). Come era prevedibile, l’annuncio della visita di Papa Francesco ha generato uno “tsunami” di emozioni in tutto il Molise. Al riguardo è tempestivamente giunta una nota del presidente Paolo Di Laura Frattura:

“Il sogno che abbiamo coltivato dal momento in cui ha salutato il mondo dalla finestra su Piazza San Pietro oggi è realtà. La straordinaria grandezza di Sua Santità benedice il nostro Molise. Una gioia immensa che trasforma questa giornata in una giornata di festa collettiva. La festa di tutti noi molisani. Accogliamo con una felicità assoluta l’annuncio ufficiale della Santa Sede e della Arcidiocesi di Campobasso-Bojano per la visita di Papa Francesco nella nostra terra. Il prossimo 5 luglio avremo l’onore di ospitare il nostro amatissimo Pontefice. Non ci sono parole per esprimere il sentimento di gratitudine per l’attenzione che il Santo Padre testimonia, ancora una volta, con la sua semplicità meravigliosa, che nel Vangelo trova l’esempio e la forza, al nostro piccolo Molise. La sua visita è per noi il segnale di amore e vicinanza a una terra silenziosa, umile, troppo spesso ai margini della considerazione generale. Da Papa Francesco il gesto di fratellanza più alta che tutti noi molisani attendevamo con discrezione e devozione. La sua visita ci impone da subito un impegno di programmazione serio, che dovrà essere rispondente alla straordinarietà dell’evento. Tutti insieme saremo capaci di offrire la più calda e affettuosa accoglienza al Papa e alle migliaia di fedeli che per l’occasione arriveranno qui da noi. Siamo pronti. Siamo pronti come Regione a condividere un percorso tanto importante con le nostre Diocesi perché il 5 luglio sia davvero una giornata da ricordare. Il 5 luglio appartiene già da ora alla storia più bella del nostro Molise. La Chiesa molisana, con i suoi Vescovi, ha condotto una missione unica. La presenza di Papa Francesco nelle nostre città è l’immenso dono che alleggerisce le gravi difficoltà del momento. Che offre a tutti noi, fin da adesso, la possibilità di guardare avanti, rinnovando l’indispensabile sorriso della speranza che Papa Francesco ci regala ogni giorno. Grazie, Santità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!