VENAFRO – In favore dei “baraccati” interviene il gruppo “Venafro che vorrei”

Blackberries Venafro

VENAFRO. In favore di Pasquale e Paola, i coniugi che da mesi vivono in una baracca di lamiera, intervengono i consiglieri comunali di minoranza facenti riferimento al gruppo “Venafro che vorrei”. I dettagli nel contributo del collega Tonino Atella:

VENAFRO. Molisnetwork da una mano ai “baraccati di Venafro”, smuovendo finalmente l’apatia e l’assoluta mancanza d’iniziative di sorta in favore di Paola, 52enne invalida civile, e del marito Pasquale, 56enne, dai primi di quest’anno rifugiatisi in una baracca di lamiera in un oliveto di via S. Aniello non avendo dove altro andare. Il nostro giornale infatti ha appena riproposto il dramma irrisolto della coppia, sottolineando l’assenza di qualsivoglia intervento da parte delle istituzioni pubbliche in favore dei “baraccati”, e la denuncia finalmente ha smosso gli animi inducendo qualcuno ad attivarsi per interventi a favore di Paola e Pasquale, al fine di migliorare la loro condizione esistenziale, alleggerendo seppure in parte le difficoltà che la coppia da oltre tre mesi quotidianamente sopporta, vivendo tra lamiere contorte, senza wc, senza energia elettrica, senza acqua corrente e circondati da una natura incontrollata e come tale esposta a pericoli reali che scaturiscono da animali selvatici presenti in zona. Il gruppo consiliare di minoranza del Comune di Venafro, denominato “Venafro che vorrei”, nelle persone dei consiglieri Carmen Natale, Elena Bianchi ed Alfonso Cantone “toccati” dal nostro servizio, hanno deciso infatti d’intervenire. “Pensavamo –spiega Cantone- che il Comune avesse fatto qualcosa per la coppia in difficoltà e mai immaginavamo che a tre mesi di distanza non ci fossero interventi di sorta. Siamo rimasti interdetti e scandalizzati nell’apprendere la situazione di Paola e Pasquale attraverso molisenetwork ! E’ chiaro che a questo punto non si può restare impassibili e far finta di nulla, perciò una volta verificate le effettive possibilità d’intervento, ci adopereremo coi nostri mezzi e senza indugi per venire incontro alla coppia. Vogliamo subito chiarire un aspetto della situazione : lungi da noi l’idea di adoperarci giusto per fare politica ! Quanto faremo, e  presto l’opinione pubblica lo verificherà, avrà unicamente scopo umanitario e sarà la conseguenza dell’inoperosità del Comune ! Spiace infatti constatare l’assoluta assenza dell’ente locale in un caso tanto serio e drammatico come quello dei baraccati di Via S. Aniello, che presto comunque fruiranno del nostro reale intervento di aiuto e sostegno, perché non è giusto continuare a tenere due persone adulte -una delle quali anche in non perfette condizioni fisiche- in condizioni ai limiti della decenza e addirittura della sopravvivenza !”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!