VENAFRO – La Caritas non è più nelle condizioni di fornire aiuti alimentari

Blackberries Venafro

VENAFRO. La Caritas di Isernia/Venafro non è più nelle condizioni di fornire generi di prima necessità e aiuti alimentari, essendo venute meno le rimesse dei Fondi Cee. Nel contributo del collega Tonino Atella l’intervista a don Salvatore Rinaldi:

Da marzo scorso, venute meno le rimesse economiche delle Cee, la Caritas Diocesana d’Isernia/Venafro -alla pari di quanto accade sull’intero territorio nazionale- si è vista costretta ad interrompere gran parte della propria opera umanitaria, ossia a non poter più elargire generi di prima necessità non arrivando le rimesse di un tempo. La Comunità Europea assicurava infatti quanto finanziariamente necessario per l’acquisto di viveri ed altro di prima necessità, che l’organismo diocesano dell’isernino provvedeva poi ad assegnare e distribuire a coloro che ne avevano bisogno e ne chiedevano. “Un’opera – come spiega il Direttore della Caritas D’Isernia/Venafro don Salvatore Rinaldi- preziosissima e in molti casi assolutamente necessaria date le condizioni finanziarie di tante persone e di molti nuclei familiari. Si pensi che nell’intera Diocesi noi continuiamo ad intervenire, perché la nostra azione umanitaria e di aiuto sociale prosegue con altri canali, per circa 2.500 famiglie, ossia per il 9% della popolazione diocesana. Operiamo infatti grazie all’8 per mille, pagando bollette ai nuclei familiari in difficoltà, prestando denaro in caso di acclarata necessità ed intervenendo finanziariamente là dove le urgenze sono reali e da sola la famiglia non riesce a fronteggiarle. Prima di elargire denaro sotto forma di prestiti o altro, accertiamo l’esatto stato delle cose, istruiamo una vera e propria pratica ed alla fine interveniamo finanziariamente anche per evitare che la persona o la famiglia in difficoltà economiche possa finire in mani e situazioni sbagliate. La Caritas cioè opera nel sociale e con finalità altamente umanitarie, aiutando i soggetti in effettive difficoltà per permettere loro di risollevarsi”. Caritas Diocesana costretta quindi a dimezzare i propri interventi, chiudendo il canale degli aiuti alimentari. Su tutti gli altri fronti invece l’organismo socio/umanitario del mondo religioso continua ad operare, aiutando e sostenendo chi effettivamente ha bisogno anche per evitare forme di strozzinaggio ed usura purtroppo presenti nel nostro territorio provinciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!