ISERNIA – Procede il progetto Euridit per rilanciare il sistema moda in Molise

Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana

ISERNIA. Il 24 aprile scorso 2014 a Firenze, a distanza quindi di un anno dalla tragedia in Bangladesh che causò la morte di 1138 persone (crollo del palazzo abusivo nel quale operavano 4 fabbriche tessili), si è tenuto il primo evento “Who made your clothes?” (chi ha fatto i tuoi vestiti?), teso a sensibilizzare produttori e consumatori sul problema delle condizioni di lavoro nelle quali vengono realizzati i capi di abbigliamento specialmente nei Paesi in via di sviluppo. E così si è arrivati all’obbligo dell’etichettatura di origine.  Lo stesso “Manifesto della Sostenibilità per la Moda Italiana”, promosso dalla Camera Nazionale della Moda Italiana, ribadisce questa impostazione stimolando le imprese del settore ad adottare modelli di gestione improntati alla responsabilità sociale lungo tutta la filiera produttiva. In questo contesto il progetto “100% made in Italy”, presentato nei giorni scorsi presso la Provincia di Isernia, si muove in piena sintonia con la normativa approvata dal Parlamento Europeo e con gli obiettivi indicati nel “Manifesto della sostenibilità per la moda italiana” in quanto intende promuovere, attraverso la costituenda rete di imprese, una produzione “100% made in italy” con un ciclo di lavorazione “tracciato” rispettoso dell’ambiente e dei diritti di coloro che vi lavorano. In virtù di queste caratteristiche innovative e, per alcuni aspetti, sperimentali, il progetto ha suscitato interesse. Per questo motivo è prevista la nostra partecipazione all’incontro, promosso da Assoretipmi, che si terrà il 7 maggio a Bologna sul tema “La moda rinasce dalla Rete” e all’incontro che si terrà il 12 maggio a Milano, promosso da Euridit. In quest’ultimo incontro si discuterà, tra gli altri argomenti, in merito alla prevista creazione di un “Polo di eccellenza” sulla “moda responsabile” presso l’area “ex Alfa Romeo” (di particolare interesse per quanto concerne le proposte illustrate il 23 aprile sul distretto moda e sull’incubatore di imprese nell’area di Pettoranello del Molise) che vedrà il coinvolgimento di un qualificato partenariato Istituzionale e scientifico. Importanti appuntamenti dai quali scaturiranno spunti e collaborazioni operative per la nostra iniziativa tesa a rilanciare il sistema moda in Molise.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: