ISERNIA – Emergenza profughi, CasaPound attacca la sinistra molisana: “Odia gli italiani”

mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud

ISERNIA. “Immigrazione: business ai danni degli italiani” e “Casa, lavoro, solidarietà: la sinistra molisana odia gli italiani”. Questi i testi degli striscioni affissi nella notte dall’associazione di promozione sociale CasaPound Italia nei comuni di Montaquila e Monteroduni per protestare contro la gestione dell’emergenza immigrazione da parte del governo e per criticare il comportamento della sinistra locale. “In queste settimane la valle del Volturno si trova a cimentarsi con le difficoltà derivanti da un notevole afflusso di profughi sul suo territorio, frutto di sconsiderate decisioni prese dal governo. Se bene hanno fatto le autorità molisane a lodare l’atteggiamento paziente e comprensivo della popolazione locale nei confronti dei profughi, resta però il fatto che risulta incomprensibile la decisione di stanziare centinaia di persone in un’area semi spopolata ed afflitta da una grave crisi economica ed occupazionale, dove non esistono oggettivamente le condizioni per una gestione adeguata del fenomeno. Né possono essere minimizzati i problemi che si stanno creando sul piano della sicurezza: il fenomeno dell’ ‘allontanamento volontario’ dai centri d’accoglienza da parte dei profughi ivi ospitati significa nel concreto che persone prive di denaro, di lavoro, di fissa dimora e di una minima conoscenza del territorio vengono a porsi al di fuori di ogni controllo, con evidenti rischi per la popolazione locale nel caso in cui per procurarsi i mezzi di sussistenza di cui sono sprovvisti dovessero risolversi a commettere reati. Se l’immigrazione insomma è quindi un affare per chi riesce ad usufruire dei fondi stanziati dall’Europa per la gestione dell’accoglienza, diventa un grave fardello per le comunità ove i profughi con profonda miopia politica vengono stanziati”. Così Agostino Di Giacomo, responsabile isernino CasaPound, in una nota. “Quanto alla sinistra locale – prosegue Di Giacomo – notiamo come immediatamente dopo l’arrivo dei profughi questa si sia attivata con donazioni di beneficenza ed iniziative di sensibilizzazione a loro sostegno. Assolutamente niente di male in tutto questo, ma ci domandiamo come mai la medesima sollecitudine non venga mostrata per i tanti casi di cittadini italiani in difficoltà residenti nel nostro territorio, e che si trovano spesso abbandonati a loro stessi. Evidentemente la loro sofferenza non attira la medesima attenzione, in quanto non risulta strumentalizzabile per campagne elettorali incentrate sul buonismo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: