VENAFRO – San Nicandro e San Nicandro Garganico, la festa dei due Patroni

pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
Maison Du Café Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
eventi tenuta santa cristina venafro
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

VENAFRO. Inizia dopodomani, sabato 17 maggio, il mese di San Nicandro. Sulle importanti novità dell’edizione 2014 della festa in onore dei Patroni della città ci aggiorna il collega Tonino Atella:

Giornata importantissima per Venafro, ed innovativa sotto diversi aspetti, quella di sabato prossimo 17 maggio. Si aprirà con la tradizionale ricorrenza popolare “ r’ Sant’ Nacandriegl’ “ ( di San Nicandro), espressione dialettale a significare che mancano 30 giorni alla ricorrenza patronale del 17 giugno, quindi alle 18,00 prima processione dell’anno dall’Annunziata alla Basilica con statue e reliquie dei Santi Martiri Nicandro, Marciano e Daria, e nella circostanza -ecco la novità- gemellaggio spirituale col Comune foggiano di Sannicandro Garganico, che ha in comune con Venafro i Santi Martiri e la loro secolare venerazione. Per l’occasione saranno a Venafro le tre statue sannicandresi di San Nicandro, San Marciano e Santa Daria che verranno portate in processione assieme alle tre venafrane, ossia il Busto e la Testa di San Nicandro e le Reliquie di Santa Daria. Saranno così sei in totale le statue, i simulacri e le reliquie in corteo con tantissimi cittadini di Sannicandro Garganico al seguito, a partire dal parroco don Roberto De Meo e dal vice parroco don Matteo De Meo (sono fratelli !) della Parrocchia sannicandrese di S. Maria del Borgo, dove appunto tali statue settecentesche sono custodite. I citati simulacri pugliesi resteranno poi nella Basilica di San Nicandro sino al 6 giugno prossimo per la venerazione dei venafrani, prima di rientrare a Sannicandro Garganico per le festività in terra pugliese. Statue, immagini e reliquie venafrane dei Santi Martiri rientreranno invece nella stessa serata alla Chiesa della SS Annunziata, dove resteranno custodite sino al 16 giugno prossimo, giornata d’apertura del tradizionale trittico festivo patronale. Prossimo quindi il significativo gemellaggio spirituale tra Venafro e Sannicandro Garganico nel nome dei Santi Martiri Nicandro, Marciano e Daria, evento espressamente voluto dal Superiore della Basilica del Santo Patrono a Venafro, Fr. Antonello Gravante, e da Parroco e vice Parroco di S. Maria del Borgo nel foggiano, Don Roberto e Don Matteo De Meo. Su tale gemellaggio il pensiero di Fr. Gravante : “Si tratta di un momento importante per entrambe le comunità, accomunate dalla fede nei Santi Martiri. Sarà una giornata di festa, di gioia e di partecipazione nel nome dei Santi Nicandro, Marciano e Daria. Apprestiamoci perciò ad accogliere nella maniera dovuta gli ospiti pugliesi e le statue sannicandresi di San Nicandro, San Marciano e Santa Daria”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: