VENAFRO – Expo 2015, tanto spazio alle operazioni di facciata e poco spazio ai veri problemi

pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita

VENAFRO. Sulla necessità di promuovere azioni concrete, non solo di facciata, in favore della ripresa economica e tali da porre freno alla disoccupazione, interviene il collega Tonino Atella: 

A Venafro hanno letto, hanno considerato ed alla fine, giocoforza, condiviso. Parliamo dell’Expo Internazionale 2015 che la città, d’intesa col governo regionale, si appresta ad ospitare con appuntamenti di marca e sapore locali, ossia frutto del validissimo territorio venafrano. Ne hanno ospitato taluni media regionali, pubblicando i pareri dei lettori più accorti. Cosa dicevano costoro ? Secondo i nostri, non si può ospitare un evento di portata tipo Expo 2015 in un Comune del Molise come Venafro, proponendo mercatino, folk, prodotti tipici, qualche appuntamento culturale/artistico ed altro, ossia quanto la cittadina è in grado di offrire grazie alle proprie sane forze sociali, economiche e culturali. Ma soprattutto mentre le aziende chiudono, il lavoro langue e l’emigrazione ha ripreso a galoppare. Il mondo amministrativo locale e quello politico regionale, hanno considerato i lettori più attenti, hanno accolto a piene mani l’offerta Expo, intendendola momento di crescita e quindi di immagine della città. Ma che senso ha l’Expo 2015 a Venafro, si son chiesto coloro che hanno scritto ? Non sono state soppesate nella maniera dovuta le effettive realtà/necessità del territorio, tutti presi dall’opportunità di accogliere l’Expo. Le osservazioni dei lettori, crude, impietose ma alla fin fine veritiere, hanno messo il dito nella piaga di un sistema politico nostrano ancora legato ad un sistema che ha fatto il suo tempo, “che manca di un progetto originale ed innovativo -hanno scritto- e che sa offrire alla propria gente solo un primato, quello delle valigie per emigrare”. Ciononostante, si pensa ad ospitare l’Expo 2015, disattendendo le vere necessità del territorio in termini di economia e lavoro. In parole povere non era forse il caso -è l’interrogativo che scaturisce logico da quanto scritto da accorti osservatori- che la politica regionale si occupasse più responsabilmente dei giovani molisani, e venafrani in particolare, senza lavoro e senza futuro che partono per altri lidi, o delle attività che chiudono e quindi dell’occupazione che viene sempre più a mancare, piuttosto che pensare all’Expo 2015 ? La politica cioè sempre più distante dal cittadino e dalle sue necessità, e che il cittadino giorno dopo giorno comprende sempre meno, finendo inesorabilmente per allontanarsene !

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: