VENAFRO – Il gemellaggio con i fedeli di Sannicandro ha dato inizio al mese dei Santi Martiri

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
eventi tenuta santa cristina venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud

VENAFRO. Inizio insolito e suggestivo per l’edizione 2014 del “Mese di San Nicandro”. I dettagli nel contributo del collega Tonino Atella:

E’ iniziato all’alba di domenica 18 maggio (h 5,30) a Venafro, e proseguirà sino al 18 giugno prossimo, il cosiddetto “Mese di San Nicandro”, periodo di preparazione spirituale per avvicinarsi nella maniera giusta alle festività patronali di metà giugno. Ogni mattina all’alba la Basilica del Santo Patrono si riempirà di fedeli prima per la recita del S. Rosario e quindi per la celebrazione della S. Messa, officiata ogni volta da un prete o un religioso diverso della Diocesi d’Isernia/Venafro, essendo San Nicandro il Protettore dell’intera Diocesi.  Trenta giorni quindi di celebrazioni, preghiere, partecipazione e raccoglimento per avvicinarsi al trittico festivo del 16, 17 e 18 giugno, giusta la storia e la fede dei venafrani. Sullo svolgimento del “Mese di San Nicandro” le dichiarazioni del Superiore della Basilica del Santo patrono, Fr. Antonello Gravante : “Auspico partecipazione e preghiere -afferma il religioso- nel nome del Santo Patrono e perché la città stia vicino all’esempio di fede dei Santi Martiri. La Basilica aprirà ogni mattina alle h 5,00 per accogliere i fedeli ; quindi dalle h 5,30 il S. Rosario e alle h 6,00 la Santa Messa. Chiedo a tutti di prendervi parte”. Sabato 17 intanto lo storico e piacevole gemellaggio Venafro/Sannicandro Garganico (Foggia), le due Città accomunate dalla fede popolare verso i Santi Martiri. Da segnalare che per l’occasione sono state portate in processione, per l’apertura del “Mese di San Nicandro”, ben sei statue (le tre di Venafro ed altrettante di Sannicandro Garganico, tutte in onore dei Santi Martiri Nicandro, Marciano e Daria), il che ha conferito ulteriore suggestione, interesse e partecipazione al rito. Tra quanti hanno sfilato in processione c’era anche un folto gruppo di fedeli di Sannicandro Garganico, appositamente arrivati a Venafro coi loro Parroci, i fratelli De Meo. I simulacri sacri foggiani resteranno nella Basilica di San Nicandro sino al 6 giugno prossimo, prima di rientrare in Puglie per le celebrazioni locali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: