CAMPOMARINO – Eolico selvaggio, Izzo e Stellato: “Non votate per chi offende il territorio”

faga gioielli venafro isernia cassino
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
eventi tenuta santa cristina venafro
ristorante il monsignore venafro

CAMPOMARINO – A proposito di eolico selvaggio, pubblichiamo integralmente l’intervento di Emilio Izzo e Candida Stellato:

Se mai ce ne fosse stato bisogno, il doppio appuntamento di sabato scorso. contro l’eolico selvaggio a Montecilfone e Campomarino, ha ribadito con fermezza, convinzione e amore per questa terra di Molise, che le genti di questi ed altri incantevoli luoghi come Palata, Montemitro, Castelmauro ed altri ancora si opporranno con tutto il sentire, finanche con il proprio corpo, per non far approdare sui suoli ricevuti immacolati come lascito dai propri vecchi, immagini nefaste ed intrise di affare e malaffare, all’ombra di organizzazioni malavitose quali camorra e mafia, quelle dell’odiosissimo eolico selvaggio! I diversi relatori presenti, e non ad onor di firma, presso la sala “Buono” di Montecilfone, hanno spiegato con ardore tutte le problematiche derivanti dal possibile insediamento di centrali del vento, hanno raccontato del business e dei rischi terribili connessi alle fonti alternativi, hanno ricordato di come il Molise, a differenza di molti altri, ha dato abbondantemente in questa ottica, hanno ricordato ai cittadini che per ingrassare queste società, oltre al danno ambientale, paesaggistico e di salute, stanno pagando sulla bolletta un sovrapprezzo tenuto molto riservato, per contribuire, volenti o nolenti, al loro  giro d’affari annuo pari a dieci miliardi di euro! Irrimediabilmente dopo l’installazione delle bruttissime pale rotanti, anche dopo centinaia di anni, i suoli non potranno più beneficiare della loro vocazione naturale in quanto, le centinaia di metri cubi di cemento (e di possibili rifiuti tossici e pericolosi!) utilizzato per realizzare impressionanti cubi di fondazione, utili a sostenere i maledetti pali bianchi, non saranno estirpabili ed inquineranno il sottosuolo ad imperitura memoria. E vergogna! Ecco come questi avidi, corrotti e traditori amministratori stanno tramando alle spalle di noi tutti. Siamo al punto che molti cittadini stanno apprendendo dell’inserimento dei loro beni nei territori interessati dalle centrali solo a giochi fatti, alcuni hanno saputo che le loro case sono persino sparite dalle mappe, visto che le bugiarde relazioni allegate ai progetti parlano di luoghi senza presenza umana ed abitativa! Imbrogli e vergogna per trenta denari! Si è appreso, e questo sa di orrore (e di penale!) che amministratori hanno sottoscritto con le società convenzioni con clausole da ventennio, nelle quali si sono assunti “l’impegno a non incoraggiare eventuali manifestazioni che possano pregiudicare la realizzazione del parco eolico proposto e, per contro, ad attivarsi a sensibilizzare la comunità locale a non ostacolare l’opera di pubblica utilità”. Durante il convegno di Montecilfone, casa per casa sono stati distribuiti volantini con promesse di incentivi, sgravi o facilitazioni fuori da ogni logica e possibilità legale in quanto, i soliti trenta denari elargiti dalle società ai comuni come risarcimento, mai potranno essere utilizzati dagli amministratori per scopi che non siano quelli del ripristino ambientale. Bugie, bugie, bugie! E pensare che tutti erano stati invitati a partecipare, a confrontarsi, a portare le proprie ragioni. È risultato più comodo e semplice agire da carbonari con l’arma di promesse elettorali pari a quelle dei marinai! E non ce ne vogliano quest’ultimi! Ma l’onda della lotta non conosce ridimensionamenti, anzi! Ogni nostra iniziativa coinvolge sempre più, le fila si ingrossano, la coscienza diventa sempre più piena. A Campomarino, durante il nostro sit in, siamo stati contattati ed invitati da esponenti dei balneatori (Associazione Balneatori Campomarino) a far visita ai loro lidi per portarci il loro sostegno e la loro adesione alla lotta, mentre, di verso, i candidati alle prossime comunali, si sono tenuti ben alla larga da noi manifestanti, colorati, democratici, rispettosi, pacifici, accolti galantemente anche dagli uomini dell’arma. I cittadini puliti di ogni estrazione e fede politica, fuori però da schemi preconcetti e di appartenenza cieca e servile, sono tutti da una parte, partecipano anche loro alla tornata elettorale con un proprio simbolo ma senza richieste di poltrone, di assessorati, di fasce tricolori o di scranni parlamentari, chiedono per loro e per tutti gli altri, un impegno sociale e di amore verso questa terra violentata costantemente da mani assassine. E noi continuiamo senza sosta nel nostro tour di lotte sul territorio. Prima di approdare a Castelmauro per un altro sit in, saremo molto incazzati davanti all’assessorato all’energia della regione Molise in via N. Sauro 5, il giorno 22 maggio c.a. per chiedere di assistere e far sentire le nostre motivazioni ai partecipanti della conferenza di servizio che dovrà decidere definitivamente delle sorti dell’impianto di Montecilfone. Sin d’ora diciamo a quei dirigenti regionali che il territorio non è loro, è di tutti, le associazioni per legge, innanzitutto quella democratica, possono e devono assistere a tali discussioni, non vogliamo più assistere a prese di posizioni dirigenziali contro il volere popolare e molto in odore di favore alle imprese! E per questo chiederemo l’intervento delle forze dell’ordine per il ripristino della democrazia e della legalità. E quindi chi vorrà sostenere questa iniziativa, lo aspettiamo alle ore 9.30 sotto l’assessorato. Dopo questa iniziativa, comunicheremo la data dell’assemblea di tutte le associazioni e i comitati da tenere a Campobasso per fare il punto della situazione e per concordare la data e le modalità della protesta da portare sotto il palazzo regionale prevista per la prima decade di giugno. Infine, martedì 20 maggio, in occasione della presenza del prof. Vittorio Sgarbi ad Isernia presso il Cementorium, porteremo a sua conoscenza un nostro documento sulla situazione dell’eolico selvaggio in Molise e approfitteremo del momento per strappare all’onorevole Sgarbi la promessa di un suo autorevole intervento sulle terre oggetto delle nostre proteste. Siamo certi che il rapporto di amicizia e l’interesse comune per il paesaggio molisano saranno ottime credenziali per avere una sua prossima presenza.

COMUNE DI MATRICE, NO EOLICO, SI MOLISE, PROLOCO MATRICE, UIL BENI CULTURALI MOLISE, LA FONTE, COREA, OML, COMITATO NO STALLA, SÌ MOLISE BENE COMUNE, R@P, OSSERVATORIO SULLA REPRESSIONE, ASSOCIAZIONE 1 MARZO, PAX CHRISTI MOLISE, COMITATO MOLISE, ABRUZZO, LAZIO, CAMPANIA CONTRO LE CAMORRE, AIIG MOLISE, FONDAZIONE “LORENZO MILANI”, OSSERVATORIO SUL DIRITTO ALLA SALUTE, CENTRO STUDI ALTO VASTESE E VALLE DEL TRIGNO, ASSOCIAZIONE CAPONNETTO MOLISE ABRUZZO, COMITATO PER L’ABROGAZIONE DELLA LEGGE BERARDO, COMITATO NAZIONALE PER IL PAESAGGIO-MOLISE, LARINO VIVA, LIBERA MOLISE, ASSOCIAZIONE BALNEATORI CAMPOMARINO.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Futuro Molise
pasticceria Di Caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
Maison Du Café Venafro
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

pasticceria Di Caprio
Maison Du Café Venafro
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: