VENAFRO – Provincia latitante, privati costretti a ripulire argini e fossati delle strade

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
vaccino salva vita

VENAFRO. La Provincia di Isernia latita ed i privati si vedono costretti a ripulire argini e fossati delle strade. Ce ne riferisce il collega Tonino Atella in questo suo contributo:

Nuovo forzoso trend da parte di molti nel venafrano. Data la latitanza di enti ed istituzioni pubbliche nel ripulire gli argini fluviali e tenere sgombre da erbe altissime i lati delle strade provinciali, in tanti si sono visti costretti a rimboccarsi le maniche ed a ricorrere al più classico e mai desueto “fai da te” ! Veniamo ai fatti. L’Amministrazione Provinciale d’Isernia, come già annunciato da queste colonne, non provvede a ripulire  da erbe altissime e fitta vegetazione spontanea i lati delle strade provinciali ad intenso flusso veicolare, vedi la provinciale del Ponte del Re, con la conseguenza di esporre proprietari terrieri, agricoltori e conduttori di fondi agricoli a rischi e pericoli enormi allorquando si accingono a lasciare i propri terreni per immettersi sulle provinciali percorse da traffico intenso ed oltremodo veloce. Parimenti il Consorzio di Bonifica di Venafro latita in materia di pulizia degli argini del Rava, corso d’acqua che chiude a sud l’abitato venafrano, con doppio effetto negativo : il proliferare all’interno di siffatto verde incontrollato di tante specie animali selvatiche e pericolose (si consideri che le abitazioni private distano 5/10 metri !), nonché la minaccia di possibili allagamenti di aree ed case a ridosso se piove abbondantemente, non potendo le acque defluire data la presenza di tantissima vegetazione non rimossa. Conseguentemente il ”fai da te” di molti, per allontanare pericoli e problemi, e vivere in maniera tranquilla. Come avviene, in pratica, il “fai da te” dei privati ? E’ presto detto ! Armati di buona volontà e lavorando … di gomito, si ripulisce l’area prospiciente la propria abitazione o il proprio terreno tagliando e portando via erbe e vegetazione spontanea, in modo da allontanare i pericoli e finalmente vivere in maniera tranquilla. E’ quanto accaduto, per la cronaca, lungo il Rava, lungo la provinciale del Ponte del Re, lungo la 25 o Via Vecchia e in tant’altre circostanze. Insomma un “fai da te” diffuso e ricorrente, data la latitanza di enti ed istituzioni pubbliche. L’ovvia domanda conclusiva : é giusto, è ammissibile tutto ciò ? La risposta la lasciamo a chi legge !

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: