CAMPOBASSO – Beni culturali, il Molise perde l’autonomia: accorpato all’Abruzzo

vaccino salva vita
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO. Tra le misure recentemente previste dal Ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, spiccano la cancellazione di alcune direzioni generali e la creazione di altre completamente nuove, unitamente ad una serie gli accorpamenti:  Puglia e Basilicata, Abruzzo e Molise, Marche e Umbria,  Liguria e Piemonte. Tra le regioni più penalizzate figura proprio il Molise che, di fatto, perde la propria autonomia in materia di Beni Culturali.

Il provvedimento del ministro Franceschini  prevede, inoltre, la riduzione degli uffici dirigenziali (da 28 a 24) e l’attivazione di una Direzione generale per la pianificazione degli obiettivi e dei programmi. Questa fungerà da coordinamento fra tutte le strutture del Mibact.

La Direzione per l’organizzazione, gli affari generali, l’innovazione, il bilancio e il personale, si dividerà in tre. La prima sarà responsabile del bilancio, un’altra curerà l’organizzazione e le risorse umane, mentre la terza avrà il compito di rendere fruibile il patrimonio artistico migliorando la qualità dell’offerta; a questa si unisce la direzione della valorizzazione, nata pochi anni fa con l’arrivo di Mario Resca e poi affidata ad Annamaria Buzzi. La Direzione generale antichità si fonderà con quella per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanea, dando vita alla Direzione per il paesaggio e il patrimonio storico artistico. Da essa sarà estromessa l’arte contemporanea, inglobata nell’ufficio dirigenziale dello spettacolo. Nascerà, dunque, la Direzione generale per il contemporaneo, lo spettacolo e il patrimonio immateriale. Per il cinema sarà previsto un ufficio dirigenziale a sé, comprendente anche gli audiovisivi fruibili sul web.

Molto probabilmente il via definitivo sarà collegato al varo della riforma della pubblica amministrazione che, il Ministro Madia sta approntando e che tra le tante novità spicca quella che azzera le fasce dirigenziali e ne contempla una soltanto: il dirigente della P.A. con incarico definito ed a tempo determinato e compenso correlato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
error: