CAMPOBASSO – Scoppia il “caso Molise Acque”, infuriano le polemiche

mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO. Divampano le polemiche per quello che è già stato ribattezzato il “caso Molise Acque”. Una vicenda che molto probabilmente varcherà i confini regionali coprendo ancora una volta di ridicolo la nostra regione. I dettagli nel contributo del collega Tonino Atella:

Il “Caso Molise Acque”, esploso tra l’opinione pubblica dell’intero Molise dove la disoccupazione giovanile tocca ormai cifre (purtroppo) da primato nazionale (!), s’inasprisce col trascorrere delle ore. Innanzitutto la storia che ha scandalizzato ed offeso tutti, mandando su tutte le furie duemila giovani ed altrettante famiglie molisane. In duemila nell’aprile dello scorso anno, ossia oltre 15 mesi orsono (!), avevano prodotto regolare domanda a Molise Acque chiedendo di partecipare al concorso pubblico per la copertura di tre posti (2.000 concorrenti per 3 posti di lavoro ; la percentuale fatela voi …) nel profilo di istruttore direttivo amministrativo – cat. D1, versando qualcosa come 20 euro cadauno. Da allora, silenzio tombale sul concorso ! Molise Acque non da cenni di vita al riguardo, mentre nelle sue casse sono tanto finiti i 40mila euro versati dai 2.000 aspiranti ai 3 posti di lavoro a tempo indeterminato. E veniamo ad oggi : si apprende – udite, udite … – che Molise Acque avrebbe assunto a tempo determinato dallo scorso 1° giugno 21 nuovi addetti (!), mentre i predetti 2mila in attesa di partecipare a regolare concorso della stessa azienda stanno sempre lì, col naso all’insù … e senza notizie di sorta, ad aspettare ! Sembra a questo punto di sentire la giustificazione/risposta di Molise Acque, che però non convince affatto alcuna persona né è tale da giustificare alcunché : “Il concorso è in fase organizzativa, potrebbe appunto ribattere l’azienda. L’alto numero dei partecipanti sta comportando ritardi. Gli assunti con contratto a termine riguardano altri settori professionali rispetto a quello a concorso”. La replica di assoluta contrarietà dei 2mila in attesa dell’espletamento del concorso in argomento : “Prima ancora della restituzione dei nostri 40mila euro -ribattono stizziti i 2mila che nello scorso aprile presentarono altrettante domande di partecipazione al concorso per 3 posti di istruttore direttivo amministrativo- ci indispettiscono, meglio ci infastidiscono le 21 assunzioni pro tempore decise dall’azienda dal primo giugno scorso. E noi che stiamo a fare ? Chi sono i 21 più fortunati o migliori di noi ? Ci piacerà conoscerne nomi, provenienza e … “vicinanza” !Fino a quando dovremo aspettare per l’espletamento del concorso ? Perché a distanza di 15 mesi ancora non si effettua ? Chiaro che vorremmo sapere anche la fine, meglio l’utilizzo dei nostri 40 mila euro ; se il concorso per motivi vari non viene più svolto, perché non restituirceli, cosa che chiediamo venga fatto con assoluta sollecitudine ?”. Quindi la dura ma sconsolata conclusione della “reprimenda” : “E’ assai probabile a questo punto il ricorso alle vie legali per difendere i nostri diritti. Resta comunque la desolazione e la rabbia per i sistemi  in atto nel Molise, nonostante la presunta “Seconda Repubblica”, le assicurazioni (ma solo verbali) del nuovo corso politico nazionale e regionale, e giocoforza la necessità di tanti di noi di rifarsi la valigia per allontanarsi da questa terra, sulla carta tanto bella ma di fatto assolutamente arida ed inospitale !”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: