CAMPOBASSO – Da oltre due secoli e mezzo, angeli, diavoli, madonne e santi, sospesi nel vuoto, sfilano per le vie del capoluogo

Black&berries Venafro
Assicurazioni Fabrizio Siravo

CAMPOBASSO. La solennità del Corpus Domini, espressione latina che significa Corpo del Signore, è una delle principali solennità dell’anno liturgico della Chiesa cattolica. In Italia si celebra la domenica sucessiva  la liturgia della messa in Coena Domini del Giovedi Santo.

A Campobasso, in questa ricorrenza, si svolge la suggestiva processione dei Misteri, che da sempre richiama un’amplissima platea da tutto il Molise. Si tratta di una rievocazione medievale, che raccoglie qualità artistiche, artigianali, folcore, tradizione popolare e religione.

Nati dalla sapiente unione della geniale creatività artistica di Paolo Saverio Di Zinno e della maestria dei valenti fabbri ferrai campobassani, i Misteri riassumono scene sacre relative la vita di Gesù o dei Santi.

Si tratta di macchine “o “ingegni” costituiti da una base di legno nella quale è inserita una struttura in ferro fucinato che sviluppandosi in verticale si ramifica e porta ad ogni estremità delle imbracature, in ognuna delle quali viene posto un bambino. Se queste macchine di cui si è tanto giustamente orgogliosi, sopravvivono nel tempo, lo dobbiamo alla sollecitudine e passione di Cosmo Teberino, maresciallo dei Vigili Urbani, oggi in pensione. E’ senza dubbio considerato la memoria storica dei Misteri visto che il suo rapporto con la processione del Corpus Domini dura da almeno cinquant’anni. 

Molti sono i bambini, che sotto la spinta dei genitori, vogliono partecipare ai Misteri, ma farlo non è una prerogativa molto semplice. Lunghissime infatti sono le liste dei richiedenti, di coloro che credono a questa rievocazione storica sacrale, una delle più belle d’Italia, e che vi vorrebbero prendere parte.

La principale curiosità è suscitata soprattutto dai diavoli vestiti di nero che infastidiscono simpaticamente il pubblico con la loro coda di vitello tra le mani e che cercano di strappare sorrisi alle ingenue “donzelle” dei Misteri.

Campobasso in questo giorno diviene una vera e propria fiera. Molti sono infatti gli africani che per questo evento popolano le strade del capoluogo.

Stasera in conclusione di questa festività, particolarmente importante per la comunità di Campobasso, vi saranno gli Stadio in concerto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Aziende in Molise »

error: