VENAFRO – Parco dei fiori, i residenti reclamano condizioni di civile convivenza

La Molisana Natale plastica
mama caffè bar venafro
Boschi e giardini di Emanuele Grande
Smaltimenti Sud

VENAFRO. Parco dei fiori, i residenti reclamano condizioni di civile convivenza. Ce ne riferisce il collega Tonino Atella:

Dagli “incazzatissimi” (leggi contrariati e delusi) residenti del Parco dei Fiori, quartiere cittadino da sempre a corto di luminosità sulle strade ed in balìa perciò di potenziali pericoli, riceviamo la significativa nota che di seguito pubblichiamo : “Finita le festa, mentre  la cronaca ci aggiorna sulle ultime promesse disilluse –scrivono quanti vivono al Parco – le nebbie dell’inerzia tornano a gravare su Palazzo Cimorelli e resta ancora al buio e senza regole il Parco dei Fiori. A ben guardare, l’iniziale attivismo della nuova  Amministrazione ha perso di piglio e sembra essere scaduto in una sorta di sonnacchioso limbo che, secondo il parere dei più attenti opinionisti, vale a dissimulare incapacità, incompetenza, inesperienza. Tutto sotto l’improvvido segno del propagandato impegno di cambiamento nella trasparenza. Al contrario ogni cosa, dopo la prima scintilla di facciata, viene riposta nel “ dimenticatoio “. Il diritto di cittadinanza viene ad essere diluito in considerazione di una assuefazione fatalistica che necessita di un costante richiamo alla generosa attenzione dei Santi protettori della città che debbono aver profuso una spessa coltre di protezione affinché la Comunità possa amministrativamente sopravvivere in un contesto di “diffuso squallore urbanistico “, come segnalato da posizioni di minoranza. E dire che il programma elettorale prevedeva, con coinvolgente sicurezza, che  “ …la  gestione sarà caratterizzata nei fatti ….” ! Così finora non è stato … perché l’ amministrazione sembra rivolgere l’attenzione a temi contingenti, qualificati da forte impatto emotivo e da spicciole suggestioni che non portano alla soluzione dei problemi, andando ad incrementare il “ libro delle incompiute” ed a segnalare l’equivalenza di governo delle <poltrone>”. La conclusione della dura reprimenda dal Parco dei Fiori : “Quanto tempo occorrerà -si chiedono costoro- per compiere gli atti consequenziali a riportare in una civile dimensione di serenità quanti abitano, vivono e transitano nell’ area del Parco dei Fiori ? Perché non viene ancora svolta la pulizia delle strade che l’attraversano ? Si badi che si tratta di azioni dovute e non di graziose … concessioni !”. Ogni commento è assolutamente superfluo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Edilnuova Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
Agrifer Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
Bar il Centrale Venafro
error: