CAMPOBASSO – Viadotto Callora, importante vertice in Prefettura: risolti i disagi alla circolazione

pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO. Importante vertice alla Prefettura di Campobasso (foto servizio Gino Calabrese), relativo alla questione della deviazione che attraversa la “Callora” di Bojano, divenuta ormai SS. 17.

L’argomento era già stato affrontato dal Presidente Frattura nei giorni precedenti. Il governatore si era proposto di uscire incontro a tutte le problematiche che tale deviazione avrebbe potuto apportare alla comunità bojanese.

Rapidissime le lamentele degli abitanti del centro pentro che denunciano la presenza di numerosi mezzi pesanti all’interno della città a tutte le ore, specie nel primo pomeriggio. Pericolo, quindi, per bambini ed anziani che sono abituati ad attraversare tranquillamente le vie della città.

Per coloro che vivono le zone periferiche di Bojano, invece, la situazione è ancora più tragica. La deviazione gli spinge a fare giri lunghissimi per giungere alle proprie abitazioni o viceversa ai luoghi di lavoro. Pare infatti essi debbano passare per paesini vicini quali Castellone e Spinete.

Modifiche anche nella segnaletica. Sono stati aggiunti stop e divieti che nessuno è abituato a rispettare. Molti procedono in divieto, divenendo un pericolo per la strada.

In base a quanto detto, oggi, c’è stato un importante vertice alla Prefettura di Campobasso al quale hanno partecipato il prefetto stesso Francesco Paolo Di Menna, il vice-sindaco di Bojano Gaetano Policella, l’assessore regionale trasporti Pierpaolo Nagni il vice sindaco di Bojano Gaetano Policella, il Capo Dipartimento per il Molise dell’Anas Roberto Giannetti, i rappresentanti di Acem, Api e Consorzio Industriale di Campobasso-Bojano e le associazioni dei trasportatori AssoTir e Cobit.

Durante questa assemblea sono stati modificati gli assetti relativi al viadotto della Callora. L’attuale deviazione all’altezza del bivio di Bojano subirà una variazione per consentire ai veicoli che vengono da Campobasso (da un senso di marcia) e da Isernia (dall’altro senso) – di ritrovarsi dall’altra parte del punto in cui la strada è interrotta in tempi più celeri e percorrendo un percorso alternativo rispetto all’attuale giudicato disagevole oltre che pericoloso.

Ai camion e agli altri mezzi pesanti con massa superiore ai 35 quintali viene proposta invece la deviazione sulla Trignina. Ora, col nuovo accordo, i normali veicoli potranno attraversare un tratto del centro di Bojano (percorrendo principalmente via Kennedy e via Calderari), mentre per i mezzi pesanti verrà predisposto un percorso più breve di quello attuale.

polly

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: