CRONACA – Morto Ciro Esposito, tifoso ferito all’Olimpico. La madre “E’ ancora vivo”

eventi tenuta santa cristina venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CRONACA. È clinicamente morto Ciro Esposito, il ragazzo di Scampia ferito in un agguato il 3 maggio, all’esterno dello stadio olimpico, a Roma. Le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate nelle prime ore della mattine di martedì. E’ tenuto in vita dai macchinari e la madre non si arrende: “E’ ancora vivo”. La causa sarebbe stata una grave infezione polmonare. Ciro Esposito venne raggiunto da colpi di pistola in via Tor di Quinto, poche ore prima della finale di Coppa Italia a Roma fra Fiorentina e Napoli. Gli scontri erano poi diventati con caso mediatico, in seguito all “intermediazione” di Genny  ‘a carogna, il capo degli ultrà del Napoli. Ciro Esposito era ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma.

Il giovane era stato operato ai polmoni, ma era subito subentrata un’infezione polmonare che aveva aggravato un quadro clinico già drammatico, con problemi anche all’intestino.  Anche la respirazione si era fatta nelle ultime ore sempre più affannosa.A l punto che sia fonti dell’ ospedale che lo stesso legale, Angelo Pisani, lo avevano definito “in fin di vita”. E dire che per qualche tempo le sue condizioni sembravano migliorate.

I familiari sono accorsi a Roma al suo capezzale, contattati dall’0spedale. Al Gemelli ci sono  la mamma di Ciro, il padre, la fidanzata Simona, il presidente del Napoli Club Roma e il proprietario dell’albergo in cui alloggia la famiglia nella capitale da quando il ragazzo è ricoverato.

Intanto, su Facebook e sui social, i gruppi a lui avevano cercato di stare vicino a lui e alla famiglia. Scrivevano: “Ciro non mollare” e sempre suFacebook, lo zio Giuseppe Esposito aveva scritto disperato in un post: “Cari amici, adesso più che mai Ciro ha bisogno delle vostre preghiere”.  Mentre un’amica della madre aveva scritto sempre sui social: “Purtroppo Ciro è molto grave, ho appena parlato con la sua cara mamma che piangeva disperata”. Purtroppo Ciro è appeso a delle macchine.

Per il ferimento di Ciro  era finito in carcere Daniele “Gastone” De Santis ( erano rimasti feriti altri due tifosi napoletani), ex ultrà giallorosso di estrema destra titolare di un chiosco in viale Tor di Quinto, nei pressi del luogo in cui sono avvenuti gli scontri.

Fonte: www.oggi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
Maison Du Café Venafro
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: