CAMPOBASSO – La Croce Rossa ha spento le sue 150 candeline. Il campus di Montefalcone giunge al termine

DR F35 Promozione
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
DR 5.0 Promozione
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro

CAMPOBASSO. Giunge a termine il campus di tre giorni organizzato per il 150esimo anniversario della Croce Rossa.

Dopo il successo della giornata dell’uguaglianza del 24 maggio scorso, le associazioni Fiaba e Borghi D’Eccellenza si sono unite in una nuova sfida. Identica la locatio: Montefalcone nel Sannio, paesino molisano di montagna, molto caratteristico. Il panorama dal campovolo del centro molisano è fantastico: un’alternanza di pianure, colline, di verde, di montagne e di mare, da lì si possono vedere anche le isole Tremiti.

L’evento è stato strutturato come un vero e proprio campus di tre giorni, infatti sono stati montati i “tendoni” della Protezione Civile nell’ampio piazzale antistante la Vecchia Fornace di Montefalcone, punto di ritrovo per i partecipanti all’evento.

La giornata del 27 è stata dedicata a lezioni di pronto intervento e di specie, con un corso di Rischio Naturale in Molise aperto a tutte le associazioni di volontariato e del tutto gratuito, con il rilascio di attestato di partecipazione. Relatore del corso è stato Giuseppe Alabastro presidente della Croce Rossa Italiana comitato provinciale di Campobasso.

La giornata del 28 è stata dedicata al volo libero in parapendio, l’attrazione che maggiormente ha caratterizzato la manifestazione. Questa volta, però, non tutti sono rimasti contenti e hanno avuto la possibilità di volare. Scarsa l’organizzazione de “I Picchi”, scuola di parapendio, che non tenendo conto, erroneamente, dell’affluenza della gente alla manifestazione sono giunti a Montefalcone solo con due vele bi-posto, ovvero riservate al volo con un istruttore per coloro che non sono esperti di parapendio, ma hanno voglia di volare. Altrettanto scarsa l’organizzazione della Croce Rossa, che non ha rispettato i turni di prenotazione per il volo. Ad inaugurare la giornata promozionale relativa lo sport in parapendio, ieri mattina, è stato il cantante molisano Antonello Carozza. Figure di spicco durante il volo sono state quelle di volontari della Croce Rossa e vari rappresentanti, i quali hanno volato con la classica croce dell’associazione che rappresentano.

La mattinata di oggi invece sarà dedicata al volo libero riservato al centro di salute mentale di Termoli, di un’ulteriore dimostrazione tecnica svolta da professionisti specializzati e da personale della Croce Rossa e della Protezione Civile, nonché del soccorso Alpino regionale con a capo l’instancabile Mariano Arcaro ed i suoi ragazzi, con un corso per le manovre salvavita pediatriche per le mamme.

Promosse in questi giorni altre attività come giochi popolari, balli folkloristici, equitazione e corso di cucina per ragazzi down. Meritano di essere menzionati per la buona riuscita dell’evento i Comuni di Montefalcone nel Sannio, Montemitro, Roccavivara, volontari, associazioni quali i Borghi d’Eccellenza, i Picchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: