MOLISE – Governo a confronto sui temi della povertà, della famiglia, dell’area di crisi e dei profughi

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
vaccino salva vita
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud

MOLISE. Previsti per oggi diversi incontri a Roma con esponenti del Governo Renzi per trattare temi rilevanti in materia sociale e di area di crisi.

Il vice presidente della Giunta Regionale, Michele Petraroia, alle ore 14.00 incontrerà con la conferenza degli assessori regionali alle politiche sociali, il sottosegretario al lavoro, On. Franca Biondelli, per verificare gli impegni, i provvedimenti urgenti ed i programmi sulle politiche per la famiglia e sul contrasto alla povertà.

L’Unione Europea nei POR 2014-2020 ha previsto per la prima volta un obiettivo tematico specifico, l’obiettivo 9, per aiutare le persone fragili e le famiglie povere. Si tratta di coordinare le misure tra programmazione nazionale di competenza del Governo e misure da inserire nei POR regionali a valere sull’obiettivo 9 per il periodo 2014-2020.

Per le ore 16.00 è previsto l’incontro con il ministro dello sviluppo economico, Federica Guidi, sull’area di crisi e sul Patto per il Lavoro, al fine di acquisire ogni orientamento utile a rilanciare il distretto produttivo Bojano – Isernia – Venafro e prevedere investimenti sulle imprese vincolati alla riassunzione dei lavoratori della Gam e dell’Ittierre.

Il vice presidente della Giunta Regionale alle ore 17.00 incontrerà, insieme al coordinatore nazionale della conferenza degli assessori alle politiche sociali, Lorena Rambaudi, al vice coordinatore della conferenza, Teresa Marzocchi, il sottosegretario al ministero dell’interno, Domenico Manzione, per esaminare il protrarsi della gestione emergenziale dei flussi di profughi che stanno determinando disagi e criticità sui territori.

In Molise si registrano ad oggi n. 501 rifugiati distribuiti nei comuni di Casacalenda, Sepino, Jelsi, Vinchiaturo, Petacciato, Campobasso, Monteroduni, Roccaravindola e Macchiagodena, nel mentre non vengono ancora attivati i 18 centri triennali per lo SPRAR ad eccezione della struttura per minori di Casacalenda.

Dopo l’incontro istruttorio con il Ministero dell’Interno saranno la Conferenza Stato – Regioni e la Conferenza Unificata, nelle sedute di domani, ad adottare lo schema del nuovo sistema di accoglienza umanitaria riconducendolo nel modello SPRAR, come richiesto dalle Regioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: