ISERNIA – Sequestri, arresti e denunce: continuano i controlli dei Carabinieri per contrastare i fenomeni di criminalità e di illegalità

Boschi e giardini di Emanuele Grande
Smaltimenti Sud
La Molisana Natale plastica
mama caffè bar venafro

ISERNIA. Continuano senza sosta le attività dei Carabinieri su tutto il territorio della provincia, con l’obiettivo principale di contrastare fenomeni di criminalità diffusa e di illegalità.

I militari dei Nuclei Operativi e Radiomobile e delle Stazioni delle Compagnie di Isernia e Venafro hanno denunciato dieci persone per reati che vanno dalla detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti alla guida in stato di ebbrezza, dal furto aggravato  ai maltrattamenti in famiglia, dai reati di falso al disturbo della quiete pubblica. Sotto sequestro anche numerose dosi di eroina e hashish.

Ad Isernia, una 24enne di Napoli, è stata denunciata per detenzione ai fini di spaccio di un involucro contenente eroina, ceduto ad un 20enne del luogo per la somma di trenta euro. Ancora ad Isernia, nei pressi della stazione ferroviaria, un 28enne del luogo è stato invece trovato in possesso di involucri contenenti hashish. In entrambi i casi la droga è finita sotto sequestro.

A Rionero Sannitico, un 21enne di Isernia, è stato denunciato per essersi messo alla guida della sua auto dopo aver assunto sostanze stupefacenti. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro e la patente di guida ritirata.

A Venafro, un 40enne, un 44enne e un 45enne, tutti del napoletano, sono stati denunciati per furto aggravato, in quanto avevano praticato un allaccio abusivo asportando energia elettrica per alimentare l’impianto di uno stabile di loro proprietà. Il danno quantificato dall’ENEL si aggirerebbe intorno ai diecimila euro.

Per maltrattamenti in famiglia, a Cantalupo nel Sannio, è stato denunciato un 43enne di Napoli, il quale per futili motivi ha aggredito e minacciato la propria consorte costringendola ad abbandonare l’abitazione coniugale.

Ad Isernia, un 54enne, commerciante di Napoli, è stato denunciato perché alla guida del proprio autocarro è stato trovato in possesso di un contrassegno relativo alla copertura assicurativa palesemente falso. La documentazione e il veicolo sono finiti sotto sequestro.

Infine a Venafro, due 30enni del luogo, gestori di un locale pubblico, sono stati denunciati per disturbo alla quiete pubblica. La coppia, abusando di strumenti sonori e non impedendo continui schiamazzi notturni, causava continuo disturbo alle altre persone residenti.

Nel corso delle operazioni sono stati istituiti numerosi posti di blocco lungo le principali vie di collegamento tra la provincia di Isernia e l’alto casertano, in particolare tra i Comuni di Sesto Campano, Monteroduni, Capriati al Volturno, Gallo Matese, Letino, Ciorlano e Presenzano, controllati 90 veicoli in transito e identificate 115 persone tra conducenti e passeggeri. Eseguite numerose perquisizioni per la ricerca di armi, droga e refurtiva, e contestate 20 infrazioni al Codice della strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Bar il Centrale Venafro
Edilnuova Pozzilli
Agrifer Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
fabrizio siravo assicurazioni
error: