CAMPOBASSO – Profughi e presunte molestie a ragazzine, la nota dell’Associazione “Campobasso Insieme”

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO. Tutto è nato in conseguenza di alcuni post pubblicati su Fb, relativi a presunte “molestie” poste in essere da alcuni extracomunitari di colore (forse dei profughi) ai danni di ragazze di Campobasso. “Stasera -questo il commento di una donna del capoluogo- hanno chiamato i carabinieri al parco giochi del quartiere Cep, perché alcuni di loro importunavano delle ragazzine. Io come mamma di una quindicenne sono seriamente preoccupata”. Le fa eco un’altra madre: “E’ vero, oggi pomeriggio ho notato anch’io queste persone dapprima sedute a terra, e poi mentre parlavano con dei ragazzi e con due bimbe. Non mi sento razzista, ma sinceramente ho paura”.

Timori ingiustificati, oppure legittime preoccupazioni? Ad ogni buon conto, al fine di placare gli animi e tranquillizzare i campobassani, è intervenuto il presidente dell’associazione “Campobasso Insieme”, Claudia Mistichelli: “In conseguenza dello spiacevole episodio verificatosi ieri sera nel parco giochi del Cep di Campobasso, dove alcuni genitori hanno chiamato le forze dell’ordine, in quanto alcuni profughi avrebbero importunato delle ragazzine, chiedo all’Amministrazione comunale ed alle Istituzioni tutte un maggiore controllo per le strade cittadine, in vista anche di eventuali nuovi arrivi di profughi e, soprattutto, per una pacifica convivenza”.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: