CAMPOBASSO – Carabinieri, al vertice della Legione subentra il Col. Vito Paparella

Blackberries Venafro

CAMPOBASSO. Si è svolta questa mattina, presso la Caserma “M.O.V.M. E. Frate” di Campobasso, sede del Comando Legione Carabinieri “Molise” e della Scuola Allievi Carabinieri,  alla presenza del Comandante Interregionale “Ogaden”, Gen. C.A. Franco Mottola, la cerimonia di cambio del Comandante della Legione.

Colonnello Vito Paparella b

Il Col. t.SFP Vito Paparella è subentrato al Gen. B. Giovanni Pietro Barbano che ha lasciato il comando della Legione dopo quasi due anni di intensa attività svolta sul territorio molisano.

Colonnello Vito Paparella cambio guardia

In piazza d’armi, alla presenza dei Reparti schierati, dei militari della Legione e di una rappresentanza dell’Arma in congedo, il Generale Mottola ha rivolto al Generale Barbano, destinato quale Comandante del Centro Nazionale Amministrativo di Chieti, un ringraziamento per l’ottimo lavoro svolto. Al Colonnello Paparella, proveniente dall’Istituto di Alti Studi per la Difesa di Roma dopo aver ricoperto l’incarico di Capo di Stato Maggiore del Comando Interregionale “Vittorio Veneto” in Padova, ha invece indirizzato i migliori auspici per il nuovo e prestigioso incarico.

 

Colonnello Vito Paparella cambio guardia 3

Il testo del discorso pronunciato dal Colonnello Vito Paparella:

Signor Comandante Interregionale, Ufficiali, Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri! Con profonda emozione e riconoscenza, assumo oggi il prestigioso incarico di Comandante della Legione Carabinieri “Molise”.

Conscio delle responsabilità che mi competono, dedicherò tutte le mie risorse morali e professionali alla piena efficienza dei Reparti e alla convinta serenità del personale, certo di riscontrare in voi  il medesimo entusiasmo di chi crede, come me, nella nostra secolare Istituzione.

In questo delicato compito non sarò solo perché sostenuto dalla vostra significativa collaborazione e, in particolare, da quella della Rappresentanza Militare, del cui apporto propositivo mi avvarrò costantemente, nell’ambito di un confronto leale e costruttivo finalizzato a individuare le migliori soluzioni alle problematiche, esclusivamente per il benessere del personale.

Il nostro primario obiettivo è quello di svolgere un servizio nell’interesse della popolazione, anche in funzione di riconoscerne il ruolo essenziale nella società e di colmare, per quanto ci è possibile, i disagi patiti. L’agire trasparente e integro deve, quindi, costituire esempio e stimolo per chi ci osserva e ci valuta così da indurre tutti in comportamenti virtuosi, caratterizzati da positività e fiducia nello Stato.

Il vostro agire e gli indubbi sacrifici personali, soprattutto di chi opera direttamente sul territorio con encomiabile impegno, saranno sempre sostenuti dalla certezza della comprensione e dal pieno sostegno dei Comandanti a ogni livello.

A tutti – e ringrazio calorosamente anche il personale della scuola allievi carabinieri – un rassicurante abbraccio, con la stessa vicinanza propria dei familiari che quotidianamente rendono più lieve il nostro impegno.

Ai caduti immolatisi per garantire sicurezza e legalità, all’Associazione Nazionale Carabinieri e al personale in congedo la nostra gratitudine perché custodiscono intatti le tradizioni e i valori che contraddistinguono l’Arma dei Carabinieri.

Al Signor Generale Giovanni Pietro Barbano, cui mi legano consolidati sentimenti di amicizia e fratellanza, chiamato ad assumere il delicatissimo incarico di Comandante del Centro Nazionale Amministrativo, il sincero augurio di un futuro sempre più foriero di soddisfazioni personali e professionali.

Viva l’Arma dei Carabinieri! Viva l’Italia!

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!