ISERNIA – La Questura sequestra un allevamento abusivo di colombi. Deferito un rumeno

ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
Banca di credito cooperativo Isernia

ISERNIA. Nella giornata di ieri (29 agosto), gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, coordinato dal Dirigente Dr.ssa Mariapia Sabelli, a seguito di una segnalazione ricevuta con la quale si indicava la presenza di allevamenti abusivi di volatili, si recava in una Contrada di Isernia al fine di effettuare una verifica.

Sul posto, infatti, veniva accertata l’esistenza di tre strutture semipermanenti in lamiera con annesse recinzioni destinate alla custodia di volatili, nella fattispecie, circa 100 esemplari di colombi di diverse razze (Comuni e King).

Il sopralluogo permetteva, inoltre, di evidenziare le scarsissime condizioni igieniche e lo stato di custodia degli animali, che erano esposti alla elevata calura prodotta dalle lamiere delle strutture; veniva altresì accertata la sofferenza dei volatili e le condizioni di custodia incompatibili con la loro natura.

Pertanto, veniva deferito alla locale A.G. il cittadino rumeno A.S.P., di anni 27, residente a Isernia, per il reato di “abbandono di animali”. Le strutture, i  volatili e due  cani,  preventivamente sottoposti a controllo veterinario, venivano posti sotto sequestro ed affidati  ad una persona in grado di accudirli temporaneamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
Maison Du Café Venafro
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
Maison Du Café Venafro
Futuro Molise
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: