FILIGNANO – Esposte all’azione distruttrice dei vandali le bellissime cappellette votive che caratterizzano il paese

Blackberries Venafro

FILIGNANO – Esposte all’azione distruttrice dei vandali le bellissime cappellette votive che caratterizzano l’intero territorio di Filignano. Da parte dell’amministrazione comunale urgono interventi immediati. I dettagli nel contributo del collega Tonino Atella:

La stupidità umana in taluni frangenti non ha limiti ! Si prendano le bellissime e storiche edicole votive realizzate nel corso dei decenni da parte di privati di Filignano e frazioni come testimonianza di fede, di cultura e di particolare devozione, e purtroppo oggetto delle mire di balordi e stupidi. In effetti tali edicole a decine impreziosiscono ai lati le strade di tale Comune capoluogo e delle sue numerose frazioni, frutto dei sentimenti popolari in materia religiosa. Infatti è facile imbattersi nell’edicola dedicata alla Madonna o a Gesù o a Santi venerati in loco, e sono tutte decisamente attraenti. C’è quella realizzata in marmo, l’altra in pietra lavorata, l’altra ancora rivestita in mattoni e tutte con altare al centro sormontato dall’immagine sacra oggetto di devozione. A costruirle o commissionarle nel corso del passato sono stati privati cittadini di Filignano, Cerasuolo, Valle, Mennella, Mastrogiovanni, Collemacchia, Valerio ect. ed oggi tali edicole sono presenti a decine sull’intero territorio comunale, tanto da essere state definite a ragione tra “le eccellenze” di Filignano e dintorni. Ebbene, siccome la stupidità umana -come si diceva in apertura-  non ha limiti, ecco che qualcuno da un po’ di tempo si diverte a distruggere e rovinare tali tempietti sacri ! Per verificare il fattaccio basta recarsi alla frazione Cerasuolo e sul lato sinistro della strada d’ingresso alla frazione ci s’imbatte in una suggestiva edicola in onore della Madonna purtroppo coi vetri protettivi rotti perché centrati da pietre o forse da colpi di fucile !  Uno spettacolo nient’affatto bello, offensivo della fede popolare e frutto certamente di qualche mente particolarissima ! Ovvio a questo punto il da farsi : sostituire i vetri lesionati e restituire decoro all’edicola in questione, e ad eventuali altre assaltate da siffatti vandali, in ossequio alla devozione popolare. A chi spetta intervenire ? Al privato proprietario dell’edicola se presente in loco e in vita, viceversa al Comune di Filignano. In ogni caso lo scempio ed il vandalismo vanno rimossi a tempo di record sia per una questione di fede e sia per rispondere coi fatti ai tizi che amano calpestare il sentimento popolare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!