CAMPOBASSO – Truffa aggravata in danno dello Stato, la Polizia denuncia due impostori

Maison Du Café Venafro
pasta La Molisana
DR F35 Promozione
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro
DR 5.0 Promozione
eventi tenuta santa cristina venafro

CAMPOBASSO. La Polizia di Stato di Campobasso ha denunciato in stato di libertà due uomini resisi responsabili, in concorso tra loro, di truffa aggravata in danno dello Stato.

Nel corso dei periodici e accurati controlli operati dalla Sezione Polizia Stradale di Campobasso nei confronti dei commercianti di auto usate al fine di verificare la regolarità della loro attività, la Squadra di Polizia Giudiziaria accertava che il proprietario di un’auto di grossa cilindrata, Porsche 3200, attraverso la vendita solo formale del proprio mezzo in favore della concessionaria oggetto del controllo, con la complicità del titolare, si era illecitamente avvantaggiato dell’esenzione bollo di cui godono i rivenditori.

Ritenendo che non si trattasse di un singolo episodio, venivano svolte approfondite indagini che consentivano di appurare che l’espediente escogitato dall’uomo era stato da questi più volte utilizzato e che il predetto, con tale escamotage, aveva omesso di versare nelle casse della Regione Molise oltre 4.500 euro.

Pertanto, ad accertamenti ultimati, il proprietario dell’auto ed il commerciante venivano denunciati per il reato di truffa ai danni dell’Erario e sanzionati per mancata  corresponsione dei bolli dovuti e per “ritardati” pagamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise
colacem
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: