VENAFRO – Niente drupe sugli olivi secolari del Campaglione, il raccolto sarà magro

Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita

VENAFRO. Niente drupe sugli olivi secolari del Campaglione, il raccolto sarà magro. Ce ne riferisce il collega Tonino Atella:

Si preannuncia un’annata/no per olio e vino a Venafro. Le migliaia e secolari piante di ulivi disseminate nella piana dell’estremo Molise occidentale e sui primi pendii montani si presentano prive di frutto, ossia senza ulive, il che lascia prevedere una ridottissima produzione di olio nella prossima campagna olearia. Il grido d’allarme di tanti olivicoltori del Venafrano : “Sugli alberi non ci sono drupe -affermano sconfortati tanti coltivatori- per cui di olio quest’anno da noi se ne farà decisamente poco. La situazione è generalizzata e sono rare le zone olivetate con olive sulle piante”. A cosa è dovuto ? Trattasi di normale fatto naturale o di cos’altro ? “Il motivo maggiore va individuato nelle abbondanti piogge dell’estate che sta per concludersi. Troppe ed abbondantissime precipitazioni hanno causato il fenomeno che ci apprestiamo a subire. Non sarà piacevole infatti ritrovarsi con pochissimo olio prodotto e quindi con la necessità di doverlo comprare su altre piazze olivicole. Ma soprattutto non sarà bello trascorrere un intero anno senza l’olio venafrano in tavola, il cui gusto è unico”. Data la “pazza” ed inusuale estate appena vissuta, si preannunciano fenomeni analoghi anche per altre produzioni della terra venafrana ? “Purtroppo si -spiegano gl’interlocutori- e riguardano l’uva e quindi il vino che ci si appresta a produrre. Poca uva nei vigneti e in buona parte “malata”, per cui avremo pochissimo vino 2014 e non di qualità eccellente. Altra dura mazzata per l’economia agricola nell’estremo Molise occidentale, già martoriata da altri problemi”. Colpi pesanti quindi per olio e vino solitamente prodotti a Venafro e dintorni, il che purtroppo finirà per acuire una situazione di settore già di per se pesante. Dal che la classica espressione napoletana  “adda passà a nuttata … !” (deve passare la nottata), ancora una volta calzante.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: