VENAFRO – Clamoroso: insediamento preistorico “emerge” in località Camiciola

Blackberries Venafro

VENAFRO – La notizia, i cui dettagli saranno resi noti nei prossimi giorni, ha del sensazionale: nella Piana di Venafro, precisamente in località “Camiciola”, è tornato alla luce un insediamento preistorico con resti umani. Il ritrovamento sarebbe stato del tutto casuale, nel corso dei lavori per la posa in opera di un metanodotto.

La clamorosa notizia è stata già diffusa in nazionale dall’agenzia Ansa: “La Soprintendenza ai Beni Archeologici del Molise ha bloccato i lavori per la realizzazione di un metanodotto tra Venafro (Isernia) e Sesto Campano (Isernia). Durante lo scavo sono emersi resti di epoca preistorica. Il soprintendente Gino Famiglietti non conferma e non smentisce la notizia e annuncia: “Chiariremo tutto martedì con una conferenza stampa”. Famiglietti precisa “il riserbo adottato è per ragioni di sicurezza e di tutela della zona interessata. Tuttavia da ambienti vicini alla Soprintendenza c’è stata una fuga di notizie e – fonti accreditate – riferiscono che i resti trovati sono quelli di un insediamento preistorico. Non sarebbe il primo trovato in Molise. A Isernia, infatti, in località ‘La Pineta’ c’è un altro insediamento di epoca Paleolitica dove gli archeologi, recentemente, hanno trovato anche il dente di un bambino”.

Angelo Bucci

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!