VENAFRO – Sensazionale scoperta scientifica: trovato l’ “Homo Venafranus”

Blackberries Venafro

VENAFRO – Il sito archeologico (le immagini  ci sono state inviate da un nostro affezionato lettore), è “emerso” in località “Camiciola”, interessata dagli scavi per la posa in opera di un metanodotto. Si tratta di un vero e proprio insediamento abitativo, che potrebbe risalire a qualche decina di migliaia di anni fa. Potremmo essere al cospetto, quindi, del “Sapiens Sapiens”, nostro diretto progenitore.

Homo Venafranum 02

Si sa per certo che le ossa rinvenute sono già state affidate agli esperti del Cnr, per gli opportuni studi e per effettuarne la datazione. Tutto lascia intuire che l’Homo Venafranus fosse molto evoluto e ben organizzato: conosceva il fuoco, si serviva di utensili, di armi, e, molto probabilmente, si era dotato di una precisa organizzazione sociale. Si insediò nell’alta valle del Volturno a seguito di una lenta migrazione iniziata in Africa più di 30mila anni fa.

Homo Venafranum 04

Ovviamente al momento si tratta solo di indiscrezioni e supposizioni, non ancora suffragate da fonti certe, basate essenzialmente su quanto è possibile evincere dalle immagini. Ma il fatto stesso che il soprintendente regionale Gino Famiglietti  abbia indetto una conferenza stampa per martedì prossimo induce a pensare che il ritrovamento abbia una concreta valenza scientifica.

Angelo Bucci

Homo Venafranum 03

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!