MEDICINA E BENESSERE – I ricercatori della Neuromed all’International Conference on Thrombosis di Lucera per presentare le ricerche più recenti del reparto di Prevenzione

Blackberries Venafro

MEDICINA E BENESSERE. Quattro ricercatori del Neuromed impegnati nel campo delle malattie trombotiche, come ictus cerebrale e infarto cardiaco, hanno partecipato all’International Conference on Thrombosis di Lucera (FG), una delle manifestazioni organizzate in tutto il mondo in occasione della Giornata mondiale della trombosi (World Thrombosis day).

I partecipanti appartengono tutti al Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione: il professor Giovanni de Gaetano, che ne è il Responsabile, la professoressa Maria Benedetta Donati, la dottoressa Chiara Cerletti e la dottoressa Marialaura Bonaccio.

Le due giornate hanno previsto, oltre alla Conferenza internazionale, anche un Corso di aggiornamento per medici e infermieri. I ricercatori Neuromed hanno partecipato ad entrambe le iniziative intervenendo su diversi argomenti, a cominciare dalla storia dello studio delle piastrine del sangue in relazione alla trombosi, per poi passare alle ricerche in corso sul rapporto tra trombosi e tumori. Gli studi sugli effetti benefici della Dieta Mediterranea contro le patologie trombotiche sono poi stati un altro argomento di sicuro interesse.

Anche se negli ultimi anni la medicina ha ottenuto grandi successi nella lotta alla trombosi – dice il professor de Gaetano – non dobbiamo dimenticare che questa patologia rappresenta ancora una delle principali cause di malattia e morte in tutto il mondo. La chiave fondamentale è capirne meglio cause e fattori di rischio, per guidare l’arma più efficace: la prevenzione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!