ROCCARAVINDOLA – Lesioni dolose e resistenza, nigeriano arrestato dall’Arma

Blackberries Venafro

ROCCARAVINDOLA – L’increscioso episodio si è verificato presso la struttura alberghiera di Roccaravindola Alta, che da mesi accoglie un gruppo di profughi di origine africana. Per motivi ancora tutti da accertare, uno degli ospiti, un nigeriano di 21 anni, ha aggredito il titolare dell’albergo, colpendolo violentemente e facendolo rovinare a terra. In preda ad un vero e proprio “raptus”, il migrante ha continuato ad inveire con toni minacciosi, anche quando sul posto sono accorsi i Carabinieri della Compagnia di Venafro.

La sua “ira funesta” è stata prontamente placata dai Militari dell’Arma, che lo hanno bloccato e tratto in arresto per lesioni dolose, danneggiamento e resistenza a Pubblico Ufficiale. Il 21enne è stato associato alla Casa Circondariale di Isernia. Il titolare dell’albergo ha riportato traumi e contusioni giudicati guaribili in dieci giorni. Di pochi giorni fa un caso simile, con l’arresto di un immigrato, a Macchiagodena, con le accuse di sequestro di persona e resistenza a pubblico ufficiale.

cubic

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!