VENAFRO – I finti muri a secco di Filignano e il fiume San Bartolomeo “declassato” a Sesto Campano

Blackberries Venafro

VENAFRO – I finti muri a secco di Filignano e il San Bartolomeo declassato a “torrente” a Sesto Campano”; queste le “stranezze” segnalateci dal collega Tonino Atella:

Stranezze curiose delle nostre parti. Ne scriviamo perché chi preposto, sempre che condivida i suggerimenti, intervanga a modificare lo stato delle cose. Due i Comuni presi in esame quest’oggi ed altrettante le particolarità. A Filignano, accogliente porta sud del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, lungo la strada che collega tale centro col territorio di Montaquila c’é una tabella turistica che parla degli storici e bellissimi muri a secco del posto (muri cioè di sole pietre incastonate tra loro e senza ausilio di cemento o altro materiale), esaltandone realizzazione ed attrattive. Tabella più che mai opportuna, trattandosi di cultura popolare filignanese e dell’usanza delle generazioni di un tempo di realizzare tali muri a secco con tantissima saggezza ed arte ; muri che dividevano proprietà ed indicavano confini secolari. La particolarità, e veniamo all’attualità, è che la tabella in questione lungo la strada Filignano/Montaquila è apposta non già su uno di tali muretti a secco bensì su un muro in pietre amalgamate con tanto di cemento in bella vista ! Non sarebbe stato più opportuno e logico fissare la tabella su uno dei tanti muri a secco del Comune presenti anche ai lati della strada prescelta, in modo da dimostrare al passante/viandante/turista/forestiero la veridicità di quanto esposto a parole ? Noi la pensiamo così, ma non è detto che tutti gli altri debbano convenire … Passiamo a Sesto Campano, soffermandoci in pianura là dove scorre il San Bartolomeo, fiume scavalcato in loco da ampio ponte. Ebbene sulla spalletta di tale ponte, l’altra particolarità : vi è apposta una tabella su cui è scritto “ Torrente San Bartolomeo “ ! Da che mondo è mondo, e quindi per legge fisica, tale corso d’acqua è un fiume -data la portata continuativa d’acqua- e non già un torrente. Abbiamo chiesto spiegazioni della stranezza alla gente del posto e in molti, candidamente, hanno risposto “per noi il San Bartolomeo è sempre stato un torrente !”. Beh, amici di Sesto, nonostante il vostro abitudinario modo di dire, le cose non stanno affatto così, essendo il San Bartolomeo un fiume e null’altro ! Perciò si cambi quella tabella, apponendovi quella che la natura richiede, ossia “Fiume San Bartolomeo”, anche per dare ai piccolissimi del posto, oltre che a chi transita, le informazioni esatte.

tabella torrente san bartolomeo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!