VENAFRO – Piano di riequilibrio finanziario, il duro sfogo di Jessica Iannacone

faga gioielli venafro isernia cassino
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Maison Du Café Venafro

VENAFRO – Dopo quanto accaduto riguardo alla vicenda del Piano pluriennale di riequilibrio finanziario del Comune di Venafro, ritengo di dover dare spiegazioni in merito alla mia assenza alla seduta consiliare del 29 ottobre scorso. Ho meditato a lungo sul da farsi, data l’importanza del Consiglio e il compito che gli elettori ci hanno affidato, ma alla fine ho preferito non partecipare alla seduta poiché non avrei potuto in alcun modo offrire il mio modesto contributo.

Il Comune di Venafro per i prossimi dieci anni sarà ‘vincolato’ ad attenersi al predetto Piano per una decisione approvata dalla sola maggioranza, neanche al completo considerate assenze e astensioni, per un documento stilato non si capisce bene con il contributo di chi. Certamente non il mio, non della maggioranza mi permetto di dire poiché nessuna riunione sul da farsi si è tenuta prima di procedere a deliberare un provvedimento così importante che avrà ripercussioni sull’intera comunità.

Ho deciso di non prendere parte alla seduta perché sono – ritengo legittimamente – stufa di essere convocata ai Consigli solo per ‘alzare la mano’. Tra l’altro, analizzando la documentazione (sono riuscita ad entrarne in possesso a poche ore dalla seduta consiliare!) ritengo che al Piano decennale manchi il parere favorevole del responsabile del settore Finanze e Tributi che, testualmente, recita: “esprime parere favorevole in ordine alla procedura posta in atto”, non già dunque – sembra di capire – al Piano 2014/2023 vero e proprio.

In conclusione, data l’importanza del problema ritengo che sarebbe stato necessario anzi indispensabile –  anche in via straordinaria ed all’ultimo minuto – analizzare la questione tutti insieme in una riunione allargata prima del Consiglio, magari coinvolgendo i responsabili dei vari settori, la segretaria, il revisore, il consulente e tutti coloro i quali avrebbero potuto dare un contributo.

 

Jessica Iannacone

Consigliere comunale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: