VENAFRO – Soppressione del servizio corrispondenza, si profilano gravi problemi per gli utenti

Blackberries Venafro

VENAFRO – Soppressione del servizio corrispondenza, si profilano gravi problemi per gli utenti. I dettagli nel contributo del collega Tonino Atella:

Come se non bastassero inflazione, implosione, caro vita, disoccupazione, chiusura di negozi, chiusura di aziende, giovani sottoccupati, stipendi e pensioni in notevole affanno, stato sociale sempre meno presente ed efficiente  ect. ecco all’orizzonte altro pesantissimo “grattacapo” per i residenti del mandamento venafrano, ossia nei Comuni di Sesto Campano, Venafro, Pozzilli e Filignano, vale a dire qualcosa come ventimila persone circa. Con l’ormai imminente chiusura del centro distribuzione postale di Poste Italiane a Venafro, e la conseguenza di dover ogni mattina -a fronte di 60 km. di auto e di due ore circa di tempo- mandare postini a prendere la posta ad Isernia per portarla a Venafro, lavorarla e finalmente smistarla, con tale dura prospettiva all’orizzonte si preannunciano guai e problemi seri per l’intera utenza postale del Venafrano. In effetti, è quanto fanno ufficiosamente sapere da Poste Italiane della zona interessata, non si garantirà più la distribuzione, la consegna ed il recapito quotidiano di lettere, pacchi, raccomandate, avvisi, bollettini di pagamento ect., ma verrà fatto quando sarà possibile visto il ridotto orario di servizio che resterà ai dieci postini dei quattro Comuni sopra citati, tolte appunto le due ore dell’andirivieni quotidiano in auto Venafro/Isernia/Venafro. Le dichiarazioni della categoria, rese “a denti stretti” in quanto non autorizzate : “Già oggi – affermano i posti del Venafrano- lavorando sei ore piene in zona, incontriamo difficoltà a consegnare tutta la posta in giornata. Una volta cambiate le cose, l’orario a disposizione sarà di meno, con conseguenze serie per gli utenti. Avvisi, bollettini di pagamento e scadenze varie verranno giocoforza recapitati in ritardo, anche con diversi giorni di ritardo, ed il cittadino ne subirà tutte le conseguenze. Invitiamo perciò sindacati, amministrazioni comunali e categorie interessate ad adoperarsi al massimo per scongiurare tutto questo, prima che accada l’irreparabile”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!