VENAFRO – “Parco dei Fiori”, sette anni di oscurità e di inerzie nell’indifferenza generale

Blackberries Venafro

VENAFRO – “Parco dei Fiori”, sette anni di oscurità e di inerzie nell’indifferenza generale. Ce ne riferisce il collega Tonino Atella:

Dai residenti di “Parco dei Fiori” di Venafro, quartiere residenziale a sud dell’abitato e che da anni “bussano”  -senza che nessuno … apra loro la porta- per ottenere l’illuminazione pubblica su strade e piazze del rione e quindi una diversa vivibilità nel quartiere di residenza- riceviamo la “piccata” nota che di seguito ospitiamo : “La ricorrenza non è iscritta nel calendario -attaccano quelli del “Parco”- tantomeno si trova nell’ almanacco di Frate Indovino. Ma tanto è il tempo della storia  che connota il complesso residenziale del Parco dei Fiori ancora privo dei livelli essenziali di vivibilità, primariamente riconducibili all’assenza della pubblica illuminazione. Eppure, nonostante il “buio “ delle iniziative, sarebbe sufficiente che il Comune rivolgesse l’attenzione alle fin troppo evidenti  violazioni del “principio del beneficio” compiute dall’ Amministrazione comunale con la richiesta, rivolta a tutti i cittadini , in forma indifferenziata (non sono previsti sgravi, sconti o detrazioni) di pagare la Tasi -Tassa sui servizi indivisibili (viabilità e circolazione stradale, illuminazione, parchi e tutela ambientale), a fronte di servizi non resi. Né, al riguardo, può essere opposta la “ indivisibilità “ dei servizi, in quanto l’ area e le vie del Parco, avendo una precisa linea di “confine”,  non riescono a trarre benefici neppure dai riflessi dei servizi svolti nel restante territorio comunale  che  – a quanto facilmente constatabile –  registra analoghe situazioni di  “ non servizio” . Sorprende, poi, l’ acquiescenza della EdilFiori srl. (società che realizzò il Parco) che, dopo aver insistentemente proposto la cessione gratuita dell’ area  al patrimonio comunale, rimane ancora in una incomprensibile  posizione di attesa, rispetto alla richiesta di perfezionare il passaggio con atto pubblico notarile ed a sue spese . Insiste cioè nella vicenda un disorientamento diffuso che si alimenta di illazioni e perplessità anche per carenza di informazioni appropriate che facciano conoscere lo “stato dell’ arte”  nei suoi aspetti concretamente apprezzabili. Chi  dal Palazzo vorrà interessarsene ? Qualcuno dei consiglieri che si sono espressi favorevolmente ? I residenti nel Parco attendono una qualche risposta … anche per misurare sul campo l’affidabilità e … la capacità dei loro eletti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!