VENAFRO – Piazza Castello, incompiuta e causa di enormi problemi per residenti e non

Blackberries Venafro

VENAFRO – Piazza Castello, incompiuta e causa di enormi problemi per residenti e non. Ce ne riferisce il collega Tonino Atella:

Un giorno, supponiamo, sarà anche bella ed accogliente, ma oggi è un autentico grattacapo, un insieme di problemi di non poco conto sia per i residenti della zona che per quanti vi si recano per motivi vari. E’ di Piazza Castello Pandone a Venafro che stiamo parlando, classica opera incompiuta, tale da procurare problematiche ”a pioggia”. La piazza, sulla quale svetta l’imperioso maniero storico che fu del Principe Enrico Pandone e dalla quale si accede al Colle, il rione più a nord della città, è oggetto da anni di una radicale trasformazione con lavori ed interventi assai invasivi, che di fatto hanno trasformato aspetto e vita della zona. Rimosse tonnellate di pietre, massi e terreno dalla base e tutt’intorno al Castello perché venisse fuori tutta la sua imponenza strutturale e interrotta la via comunale “Tre Cappelle” (che girava attorno al Pandone, collegando il Colle col resto dell’abitato cittadino) per conferire una nuova veste all’area, oggi i lavori di ristrutturazione della piazza e del sito circostante l’antico maniero risultano da tempo interrotti in attesa dell’accredito di nuovi e cospicui finanziamenti pubblici occorrenti per ultimare l’intervento. Questa la situazione attuale : ornamentali colonnine e catene di ferro, nuovi alberi messi a dimora, bella ma parziale pavimentazione attorno al Pandone impreziosita da una suggestiva rosa dei venti, però non ultimata nella parte retrostante il castello. Ne consegue che non si può fruire di alcunché tanto a piedi che su gomma, vuoi per l’incompiuta in atto e vuoi per le transenne e le barriere metalliche che sbarrano ogni accesso, costringendo a giri viziosissimi. Ed ecco tornare l’attacco dell’articolo : un giorno Piazza Castello sarà anche bella, ma oggi è un autentico tormento, un grattacapo per residenti e non. E veniamo ai problemi che l’incompiuta comporta. Innanzitutto l’interruzione di via Tre Cappelle (allo stato non è dato sapere se un domani, ultimate le opere, riaprirà tornando carrabile, oppure se verrà adibita esclusivamente a transito pedonale) inchioda ad inconvenienti enormi i residenti del Colle e quanti devono raggiungere la zona ; giri interminabili di chilometri in auto per rientrare o uscire di casa, nonché problemi di parcheggi per quanti devono accedere al Pandone. Un rione -il Colle- semiparalizzato dalla mancata ultimazione dei lavori su Piazza Castello e soprattutto dalla interruzione di via Tre Cappelle. Allo stato attuale la stessa struttura dell’allora Principe Pandone ne risente enormemente per i ridotti parcheggi disponibili per coloro che intendono visitarlo e raggiungerlo, e per i lunghi percorsi da coprire a piedi per raggiungere o lasciare il Castello. Né mancano grattacapi particolari a carico di privati residenti in zona. Segnaliamo per tutti il caso del residente a pochi metri dal Pandone il quale, a seguito dei rilevantissimi sbancamenti di tonnellate di pietre, terreno e massi attorno al maniero, e del conseguente abbassamento di diversi metri della piazza, si ritrova con allaccio e contatore del gas a 7/8 metri di altezza dal suolo, ossia nell’impossibilità di raggiungerli per manutenzione e letture dei consumi ! E’ normale tutto ciò ? Assolutamente no ! Perciò riprendano in fretta gl’interventi su Piazza Castello ed attorno al Pandone per restituire la piena vivibilità al Colle e la più completa fruizione del Castello, cancellando finalmente la più penalizzate e mortificante delle  incompiute.

 

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!