VENAFRO – Piscina provinciale poco capiente, genitori e parenti restano fuori alle intemperie

Blackberries Venafro

VENAFRO – Piscina provinciale poco capiente, genitori e parenti restano fuori alle intemperie. Ce ne riferisce il collega Tonino Atella:

Quando le cose si fanno senza il “senno del poi”. E quando questo accade, i problemi risultano all’ordine del giorno e consistenti. Argomento in questione è la ridotta capienza della piscina provinciale in via S. Ormisda a Venafro, con la conseguenza  – di non poco conto-  dell’impossibilità per il pubblico di restare all’interno della struttura (costruita appena da qualche anno … !) comodamente seduto su apposite gradinate mancando lo spazio necessario per costruirle e quindi con la necessità di restare da parte di accompagnatori, mamme, papà, nonni ect. ore all’esterno della stessa piscina, oggi al freddo e nei periodi caldi al sole ! Situazione assurda, trattandosi di un servizio socio/sportivo realizzato appena da qualche anno e che ha subito evidenziato l’evidentissima carenza. Chiarito che l’ inconveniente non è affatto imputabile alla società che gestisce l’impianto, la quale giocoforza ha assunto in gestione quanto le è stato messo a disposizione, c’è da sottolineare che la svista è a monte, ossia all’atto della ideazione, della progettazione e del finanziamento dell’opera da parte dell’Ente provinciale di via Berta ad Isernia. In buona sostanza ci si sarebbe dovuto preoccupare in tali precise circostanze di prevedere spazi e corsie sufficientemente capienti ai lati del rettangolo d’acqua, in modo da erigere anche pochi gradoni di tribune laterali ed evitare ad accompagnatori, tecnici, mamme, papà e nonni di dover restare ore all’esterno, all’addiaccio o al sole, per ammirare esercitazioni, divertimenti e perfomance dei loro piccoli nella vasca d’acqua, o in generale le prove sportive degli atleti. Si dirà : è dipeso dal terreno messo a disposizione dalla Pia Unione di Venafro, ente che ha fornito il suolo su cui la provincia ha costruito, e quindi dalla necessità di adeguarvi il progetto realizzativo. Regge relativamente la motivazione, in quanto si sarebbero potuti chiedere alla Pia Unione gli altri pochi metri quadrati di suolo per erigere una piscina provinciale capiente per tutto e per tutti. Tanto non è avvenuto ed oggi si assiste allo spettacolo -per nulla bello- di papà, mamme e nonni scomodamente in piedi ed incollati all’esterno alle vetrate del complesso ad ammirare i loro piccoli in vasca. No, non è una scena gradevole ! Vi si potrebbe rimediare con una piccola gradinata esterna coperta ? Ai tecnici dell’ente di via Berta … l’ardua risposta !

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!