VENAFRO – Niente soldi per gli addobbi natalizi. L’ex assessore Atella: “Gli amministratori rinuncino ad una mensilità”

Smaltimenti Sud
La Molisana Natale plastica
mama caffè bar venafro
Boschi e giardini di Emanuele Grande

VENAFRO – La città è del tutto spoglia e priva della benché minima “atmosfera natalizia”, ossia addobbi e luminarie su strade, piazze e centro cittadino. Checché se ne dica tale “atmosfera”, gradita soprattutto ai piccoli perché “fa festa”  ed avvicina al Natale con colori, luci e suoni tipici del periodo, serve a smuovere l’economia, apportando vantaggi a commercio, artigianato ed alle attività finanziarie in genere. Ne sono dimostrazione chiarissima gli addobbi che ogni singolo esercente, in assenza dell’intervento degli enti e delle istituzioni pubbliche, ha approntato in proprio dinanzi all’esercizio o per strada al fine di dare l’idea della festa, attirare clienti e fare affari. Addobbi, cioè, apparentemente ininfluenti e che invece a ben considerare servono e fanno tantissimo. Siffatto preambolo per dire dell’enorme sbaglio da parte del Comune di Venafro per aver lasciato spoglio e senza luci e colori del periodo il corso principale, le strade, le piazze ed il centro cittadino. Sembra di sentire a questo punto le ovvie repliche di molti secondo i quali, “Le casse municipali sono vuote ; sono finiti certi tempi e certi sistemi !”. No, tant’altri venafrani non concordano affatto con tali tesi e ribattono : “Conveniamo perfettamente -dicono questi ultimi- che non si debba gravare con siffatti interventi sulle ridotte risorse municipali, di sicuro da destinare a finalità socialmente diverse, ma si poteva ugualmente abbellire ed addobbare la città per favorirne l’economia e i commerci. Bastava che sindaco, assessori e consiglieri comunali rinunciassero ad un mese delle loro spettanze derivanti dall’attività amministrativa, per devolverle agli addobbi natalizi su strade e piazze della città, in modo da creare la cosiddetta atmosfera del periodo. Con una rinuncia minima i nostri amministratori locali avrebbero reso un servizio atteso da tutti ed utilissimo a tanti, in primis agli operatori commerciali che hanno bisogno di incentivi di varia natura. Peccato, si è persa una grossa e ghiotta occasione perché il Natale a Venafro fosse diverso !”. Mentre sposiamo in pieno l’osservazione, segnaliamo purtroppo il deprimente aspetto di una città -Venafro, la quarta del Molise per abitanti, attività e peso sociale- decisamente povero, spoglio e misero, senza festoni, luci e colori del periodo. Fortuna comunque che tanti commercianti vi hanno provveduto privatamente abbellire di tasca propria strade e negozi, altrimenti la città sarebbe stata tutta … un mortorio !

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico
Aldo Patriciello, Lega, Europee
Aldo De Benedittis  comunali Campobasso

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico
Aldo De Benedittis  comunali Campobasso
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
Bar il Centrale Venafro
Esco Fiat Lux Scarabeo
Edilnuova Pozzilli
Agrifer Pozzilli
error: